Vibonese, esordio stagionale amaro: sconfitta casalinga contro il Siracusa

Coppa Italia: al Luigi Razza finisce 2-1 per i siciliani. I rossoblù, ancora lontani dalla migliore condizione fisica, escono comunque tra gli applausi del pubblico, numeroso malgrado la calura estiva

Coppa Italia: al Luigi Razza finisce 2-1 per i siciliani. I rossoblù, ancora lontani dalla migliore condizione fisica, escono comunque tra gli applausi del pubblico, numeroso malgrado la calura estiva

Informazione pubblicitaria
Un frangente di partita al Luigi Razza

Esordio stagionale amaro: Vibonese sconfitta per 2 a 1 in casa dal Siracusa nel primo turno di Coppa Italia. La squadra del patron Caffo ancora distante dalla migliore condizione fisica a causa dei carichi di lavoro accumulati nella preparazione precampionato in corso a Lorica, sperimenta schemi e soluzioni tattiche davanti ad un avversario ostico. Tutto ciò davanti una nutrita cornice di pubblico malgrado la calda domenica d’agosto. Colpita a freddo dal gol di Diop, dopo appena 20 secondi dal fischio d’inizio, la squadra di Orlandi tiene bene il campo ma si mostra incapace di affondare i colpi e di innescare Bubas in profondità. Al cospetto dei ragazzi di Pagana, a cui è capitan Catania ad assicurare personalità ed equilibrio, Obodo e compagni chiudono un primo tempo con pochi sussulti, scaturiti da iniziative individuali e conclusioni da fuori. Primo tempo, al netto del risultato, senza infamia e senza lode per i rossoblù che perdono Franchino per infortunio, sostituito da Ciotti. Ripresa di carattere per i ragazzi di Orlandi che però vengono puniti con l’inatteso raddoppio di Diop. Il forcing della Vibonese che conquista un rigore grazie a Loffredo: Bubas dal dischetto non sbaglia. Termina 2-1 per gli ospiti. Gara nervosa, non bella. Che si conclude tra gli applausi di un pubblico che vuol essere protagonista.