Corsa su strada, l’Atletica San Costantino presente al “Gran Prix Costa Viola”

La società guidata dal presidente Raffaele Mancuso ha preso parte con sette atleti all’evento valido come prova del campionato regionale

La società guidata dal presidente Raffaele Mancuso ha preso parte con sette atleti all’evento valido come prova del campionato regionale

Informazione pubblicitaria
L'Atletica San Costantino a Palmi
Informazione pubblicitaria

Si è svolto domenica 23 settembre, a Palmi, il “Gran Prix Costa Viola” valido come prova del campionato regionale di società di corsa su strada organizzato dalla società di casa: la Running Palmi. «Una manifestazione ben riuscita – riferisce in un comunicato l’Atletica San Costantino che ha preso parte all’evento – che ha visto la partecipazione di oltre 200 atleti provenienti da ogni parte della Regione. Un’ottima organizzazione ha consentito a tutti gli atleti in gara di portare a termine le proprie prestazioni in totale sicurezza». Una domenica estiva e un caldo sole hanno accompagnato gli atleti lungo i 10 chilometri del percorso, banco di prova per migliorare i propri “personal best” e chiudere la stagione estiva ormai alla fine. Ai nastri di partenza, come detto, era presente anche l’atletica San Costantino Calabro guidata dal presidente Raffaele Mancuso, con gli atleti Antonino La Torre (39’36”), Antonio Mercadante (49’05”), Rosario Rotolo (47’45”), Francesco Grande (40’00”), Giuseppe Mazzitello (41’03”), Italo Lococo (41’30”); Annunziato Briga (47’27”). «Prestazioni – spiega Mancuso – degne di nota per il gruppo di San Costantino che con grande umiltà e sano entusiasmo prosegue conseguendo ottimi risultati. E anche la classifica generale premia la società sancostantinese con un prezioso settimo posto tra le 20 società presenti. Avanti tutta in previsione dei prossimi impegni in calendario che da qui alla fine dell’anno consentiranno agli atleti di conseguire ancora buoni risultati. La corsa è vita – conclude Mancuso -, fonte di amicizie spassionate, condividendo qualcosa che riesce ad unire ed a fare uscire senza inibizioni il nostro essere. Non ci resta che indossare le scarpe da corsa e continuare ad allenarci». 

Informazione pubblicitaria