Calcio, al Razza Vibonese raggiunta dalla Casertana in pieno recupero

I rossoblu di Orlandi vedono svanire una vittoria che sembrava sicura. Illude Camilleri, poi il pari al 94’ di Mancino

I rossoblu di Orlandi vedono svanire una vittoria che sembrava sicura. Illude Camilleri, poi il pari al 94’ di Mancino

Informazione pubblicitaria
Un'azione di gioco
Informazione pubblicitaria

L’operazione aggancio sfuma. Al termine di una delle partite meno esaltanti della stagione, la Vibonese vede svanire una vittoria ormai in saccoccia durante il recupero. Vibonese in vantaggio grazie ad una rete del difensore Camilleri e raggiunta al 94’ da un gol di Mancino. I rossoblu reduci da due sconfitte consecutive – in casa con il Rieti e in trasferta con la Sicula Leonzio – mescolano le carte. Davanti a Zaccagno, prendono posizione Camilleri e Silvestri centrali e Finizio e Maciucca come esterni. A centrocampo Collodel, Obodo, Prezioso e Scacabarozzi. Di punta Cani e Allegretti. Parte dalla panchina, quindi, il sempre presente Tito, febbricitante. La Casertana, reduce dal turno di riposo e dalla sconfitta con il Catania, opta invece per un 4-4-2: parte dalla panchina l’asso Floro Flores. La gara parte lenta e all’insegna dell’equilibrio, ma è povera di occasioni e solo al 18’ si registra un primo sussulto a causa di uno spintone in area di Pascali ai danni di Cani che però non viene sanzionato dall’arbitro. La soporifera e a tratti irritante gara, si infiamma solo al 34’ quando Vacca, dopo un fallo su Silvestri, incassa un ineccepibile secondo giallo (il primo lo aveva ricevuto dopo un battibecco con Obodo). Subito dopo, per proteste, finisce nell’elenco degli ammoniti Castaldo. Alla fine della prima frazione, neppure un tiro, su ambo i fronti, nello specchio della porta. 

Informazione pubblicitaria

vibonese casertana 2Nella ripresa, la Vibonese prova subito a imporre il proprio gioco e ad imprimere un nuovo ritmo alla gara approfittando della superiorità numerica. Al 1’ Obodo dai trenta metri spara un fuoricampo. Al 10’ invece Collodel incrocia male un buon traversone basso di Prezioso dalla destra. Poca cosa in una gara nella quale la Casertana non mostra di soffrire granché l’inferiorità numerica. Due minuti dopo è ancora Prezioso ad innescare un’azione pericolosa incuneandosi in area e impegnando Adamonis in presa bassa. Al 16’ doppio cambio per la Vibonese: fuori Maciucca e Prezioso, dentro Tito e Taurino. Per la Casertana invece è il momento di Floro Flores, che entra al posto di Padovan. Al 19’ Taurino fa subito sentire la sua presenza con una bella iniziativa personale conclusa con un tiro alto sopra la traversa. Due minuti dopo ed è Allegretti a provarci da fuori, ma il suo tiro è a lato di poco. Al 25’ l’1-0 della Vibonese: calcio d’angolo dalla destra di Tito, a rientrare sul secondo palo, stacco imperioso di Silvestri, palla che rimbalza sotto la traversa e poi spinta in rete nella mischia da Camilleri. Al 30’ è ancora Taurino a rendersi pericoloso, con un assolo che impegna seriamente Adamonis in chiusura. Al 33’ esce Cani ed entra Malberti: così Orlandi prova a blindare il risultato. vibonese casertana 3Cinque minuti dopo tocca a Rezzi prendere il posto di Collodel. Nel finale è assedio della Casertana. La Vibonese prima sfiora il raddoppio al 90’ con Rezzi che, dopo una maestosa sgroppata, pecca di egoismo e spreca malamente ignorando due compagni liberi. Poi, al 94’, il colpaccio degli ospiti con Mancino che fulmina Zaccagno sfruttando al meglio un cross dalla sinistra. La Vibonese vede così svanire la vittoria piena e l’aggancio proprio alla Casertana.

LEGGI ANCHE: Vibonese, trasferta amara a Lentini: la Sicula Leonzio vince in scioltezza

Stangata alla Vibonese, ecco la “violenta pallonata” costata 10mila euro alla società – Video

L’arbitro stende la Vibonese, al “Razza” passa il Rieti