martedì,Giugno 28 2022

Volley, la Tonno Callipo perde in casa con il Piacenza e saluta la Superlega

A colorare l'ultima gara della regular season quasi un migliaio di spettatori giallorossi sugli spalti del PalaMaiata di Vibo Valentia

Volley, la Tonno Callipo perde in casa con il Piacenza e saluta la Superlega
Un momento della partita

Cala il sipario sulla stagione della Tonno Callipo che perdendo 3-0 contro Piacenza è costretta a salutare la Superlega dopo sei campionati di fila. Obiettivo invece raggiunto per la squadra di Bernardi che consolida il sesto posto in classifica e si proietta ai quarti di finale Play Off dove incontrerà l’Itas Trentino. A colorare l’ultima gara della regular season quasi un migliaio di spettatori giallorossi sugli spalti del PalaMaiata di Vibo Valentia e all’inizio anche l’accoglienza speciale alla formazione vibonese da parte dei ragazzi down dell’Associazione Aipd assieme al presidente Pippo Callipo. Una stagione negativa per i calabresi contrassegnata da troppe contingenze negative: dall’infortunio di Nishida fermo per sei gare, alla fuga inaspettata di Douglas prima della penultima di andata e poi anche i diversi casi Covid che hanno frenato le attività rivoluzionando il calendario.

Coach Baldovin ripresenta Borges al posto di Basic in posto-4, per il resto nessuna novità con la diagonale Saitta-Nishida, i centrali Candellaro-Flavio, Fromm a completare le bande, libero Rizzo. Risponde Bernardi con la diagonale Brizard-Lagumdzija, al centro Caneschi-Holt, schiacciatori Rossard-Recine, il libero è Scanferla. Dal punto di vista tecnico a premiare Piacenza è soprattutto il migliore attacco (51% contro il 42%) in cui Lagumdzija (14) e Recine (10) trascinano la propria squadra nei momenti topici della partita. Al contrario nella Callipo è sempre il solito Nishida (MVP con 21 punti e 5 ace) a tenere a galla la barca giallorossa in cui soltanto Fromm e Flavio, entrambi con 8 punti, contribuiscono alle percentuali realizzative della squadra.

Nel primo set dopo l’iniziale parità 6-6 la Tonno Callipo forse per la troppa tensione subisce Piacenza che si porta avanti a +3 (8-11). Baldovin chiama time out e la squadra rientra in campo finalmente determinata con Nishida inarrestabile. L’opposto giapponese infila tre ace di fila (ed in totale 4 nel primo set) che scavano un solco decisivo in questo frangente. Piacenza però non molla e si riporta sotto (17-16 e 21-22). Il finale di set è palpitante e arride alla formazione di Bernardi che dopo 5 set point la chiude 31-29. Nel secondo set aumenta la tensione nella squadra giallorossa che rimane indietro di fronte agli attacchi decisi di Piacenza (13-16 e 18-21). Baldovin tenta con qualche time out di risvegliare i suoi ma al di là del solito Nishida (1 ace ad annullare il secondo set point) è ancora la squadra ospite a vincere portandosi avanti 2-0 decretando di fatto la retrocessione della Tonno Callipo. L’ultimo set assume le sembianze di una mera formalità con Vibo che accusa il colpo lasciando di fatto campo libero a Piacenza (1-5, 3-10). Baldovin chiama in campo le seconde linee che lottano fino alla fine (19-22) ma Piacenza non ha difficoltà a chiudere il set (20-25) e il match con il 3-0 finale. [Continua in basso]

Le dichiarazione del post partita

Filippo Maria Callipo (vicepresidente della Tonno Callipo): «Resta un grande rammarico perché noi avremmo potuto fare la nostra parte e poi attendere il verdetto delle altre partite. Purtroppo non ci abbiamo creduto fino alla fine e questo è stato il risultato. Da domani penseremo alla prossima stagione in maniera propositiva. La nostra Società è abituata a questi momenti di difficoltà e, senza alcun dubbio, ripartiremo più forti di prima».

Articoli correlati

top