Tonno Callipo, missione compiuta: è semifinale play off

I giallorossi chiudono in tre set Gara 2 della serie dei quarti di finale accaparrandosi il passaggio del turno ai danni della formazione lombarda. Si torna in campo tra una settimana al PalaValentia contro la Conad Reggio Emilia.

I giallorossi chiudono in tre set Gara 2 della serie dei quarti di finale accaparrandosi il passaggio del turno ai danni della formazione lombarda. Si torna in campo tra una settimana al PalaValentia contro la Conad Reggio Emilia.

Informazione pubblicitaria
Informazione pubblicitaria

Bastano tre set in Gara 2 dei quarti di finale play off alla Tonno Callipo Calabria per avere la meglio sulla Cassa Rurale Cantù al PalaParini, nella cittadina lombarda, e agguantare così la semifinale promozione senza dover giocare l’eventuale terza gara della serie.

Informazione pubblicitaria

Vibo Valentia capitalizza infatti al meglio la vittoria ottenuta al tie break appena tre giorni fa in casa contro la formazione di coach Della Rosa, mettendo a segno il colpaccio con una prova perentoria e autoritaria chiusa in tre parziali e 83 minuti di gioco effettivo.

Sul taraflex lombardo i giallorossi dettano legge per almeno due terzi della gara, non si fanno sorprendere dall’inevitabile pressione della sfida esterna e mettono a frutto nel migliore dei modi i dettami tecnici di coach Vincenzino Mastrangelo, riproponendo gli aspetti del gioco che meglio hanno funzionato nei cinque set giocati domenica scorsa al PalaValentia.

Vibo Valentia si esprime bene in battuta con 6 punti diretti nel fondamentale (di cui 4 firmati dal solo opposto Peter Michalovic) e discretamente a muro, dove all’assenza di Marcello Forni (infortunatosi in Gara 1) sopperisce egregiamente il giovane centrale Graziano Maccarone che insieme a Luca Presta, Cristian Casoli e Riccardo Pinelli realizza in totale 8 block.

A dar filo da torcere ai padroni di casa in attacco è soprattutto l’opposto Michalovic, autore di 14 punti in fase offensiva (18 in totale con gli ace), seguito dai martelli Casoli (11 punti in attacco, 1 ace e 2 muri) e Filippo Vedovotto con 10 punti in attacco e 1 ace.

Nel complesso una prova convincente che ha visto Vibo in difficoltà praticamente nel solo primo set, chiuso ai vantaggi sul 27-29, e poi indirizzatasi sul binario giusto nei restanti due parziali nei quali l’esperienza e il maggiore tasso tecnico dei giallorossi ha fatto la differenza rispetto ad un gioco avversario penalizzato anche dall’infortunio del palleggiatore titolare Gerosa che ha lasciato il campo in avvio di terzo set.

La Tonno Callipo tornerà dunque in campo per Gara 1 della serie di cinque valida per la semifinale, mercoledì 13 aprile al PalaValentia alle 20.30, contro la Conad Reggio Emilia che ha guadagnato il passaggio del turno ai danni della Globo Scarabeo Civita Castellana.

Il tabellino della gara:
Cassa Rurale Cantù 0
Tonno Callipo Calabria 3
(27-29, 18-25, 19-25)

CASSA RURALE CANTU’: Monguzzi 4, Groppi, Rudi (L),Tiozzo 13, Gerosa, Preti 9, Krolis 15, Robbiati 6. Non entrati: Molteni, Riva, Mazza, Cominetti, Gaggini. Allenatore: Della Rosa.

TONNO CALLIPO CALABRIA VIBO VALENTIA: Pinelli 1, Marra (L), Casoli 14, Michalovic 18, Vedovotto 11, Maccarone 6, Sardanelli, Silva De Araujo, Presta 4. Non entrati: Korniienko, Ferraro, Corrado. Allenatore: Mastrangelo.

ARBITRI: Elisa Fretta e Maurina Sessolo.

NOTE: Durata set 31’, 27’, 25’. Tot. 83’. Cassa Rurale Cantù: bs 14, ace 2, ric. pos. 56%, ric. perf. 34%, att. 46%, muri 2. Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia: bs 7, ace 6, ric. pos. 65%, ric. perf. 24%, att. 46%, muri 8.