giovedì,Maggio 30 2024

Kendo, la scuola marziale vibonese conquista premi e menzioni speciali in Romania

Prova positiva per la formazione calabrese che conquista nella categoria under 12, un argento con Mattia Di Mauro. Nel team junior argento per Giuseppe Manco e un altro bronzo per Di mauro

Kendo, la scuola marziale vibonese conquista premi e menzioni speciali in Romania

Nel fine settimana trascorso il Kendo della scuola marziale vibonese è volato in Romania, a Blejoi, per partecipare alla 29esima Romanian Kendo Cup, uno dei più importanti tornei giovanili e senior d’Europa. La Scuola si è imposta nella categoria under 12 con un argento conquistato da Mattia Di Mauro. Nella categoria Team junior Giuseppe Manco conquista un argento e Mattia di Mauro un bronzo, con loro in squadra due atleti della Kendo Roma hls. [Continua in basso]

«È stata una trasferta impegnativa, con la partecipazione di atleti fortissimi», ha commentato il maestro Roberto Bucca, poliziotto della Squadra Cinofili di Vibo Valentia aggiungendo: «Siamo partiti da Vibo Valentia e ci siamo fatti valere in campo europeo confrontandoci con atleti provenienti dalla Romania, Bulgaria, Macedonia, Serbia, Croazia, Ucraina, Ungheria, Belgio, Francia, Turchia, Moldavia e Nuova Zelanda. Chi non è arrivato sul podio è uscito ai quarti di finale confermando l’elevato valore tecnico. Un torneo così importante, con la presenza di selezioni nazionali, che ha anche visto l’Italia imporsi nella categoria Squadre Senior maschili e femminili, è stato un banco di prova importante per i nostri giovani che adesso, con questa conferma in campo europeo hanno portato Vibo Valentia ad essere un nuovo faro per il movimento giovanile». Una menzione speciale va ad Alessandro Manno e Giuseppe Manco che conquistano nelle rispettive categorie il Fighting Spirit, un premio che si dà nel Kendo a chi dimostra di aver avuto il migliore kendo tecnico, mantenuto la calma sotto pressione, non si è arreso, superato le probabilità dove il più piccolo batte il più grande, e dove dai tutto non fermandoti di fronte a nulla, insomma un grande cuore, una grande tecnica, un grande spirito.

LEGGI ANCHE: La Real Pizzo ko con la Virtus Rosarno nella gara giocata a porte chiuse

top