giovedì,Aprile 18 2024

Straordinario triplete per la Bulldog: vincono anche gli Esordienti

Sconfitta la Vibonese in una finale provinciale ben giocata da entrambe le squadre in un clima di estrema correttezza e rispetto

Straordinario triplete per la Bulldog: vincono anche gli Esordienti

di R.S.
Sa solo vincere la Bulldog. E sa anche regalarsi dei bei momenti di aggregazione collettiva. Gli abbracci e gli applausi questa volta sono quelli degli Esordienti, campioni provinciali, categoria Under 13, dopo aver battuto la Vibonese in una finale giocata con tanto fair play in campo e fra le panchine. Sorrisi e tanta gioia per la formazione allenata da Leo Callipo, il quale nel giorno del suo compleanno si regala questo titolo provinciale che arriva dopo un percorso di crescita nel quale lavoro e passione, sacrificio e competenza hanno rappresentato la parte integrante di un gran bel viaggio. Si è invece arresa la Vibonese, uscita dal campo a testa alta, anzi altissima. Ma si cresce con le vittorie ed anche con le sconfitte. È sempre bello esserci, comunque, in queste finali, per vivere certi momenti, che diventano ancora più belli se si può giocare, com’è successo stavolta, allo stadio Luigi Razza. [Continua in basso]

Istituzioni locali disattente

Per una volta preferiamo partire da qua, perché le vittorie della Bulldog, ma in particolare la crescita collettiva di questa società, con tantissimi iscritti, si accompagnano anche al percorso in questi anni della Vibonese. Il punto non è tanto festeggiare una vittoria, quanto considerare come, alla luce di questi successi, ci sia davvero tanto potenziale nel territorio di Vibo e provincia. In città, però, mancano le strutture. C’è solo un campo in erba sintetica, a Vibo Marina. Nel corso di questi decenni tutte le amministrazioni locali che si sono succedute hanno fatto poco o nulla per l’impiantistica sportiva. Vibo era e rimane ultima. Ecco, se davvero chi ci amministra vuole lasciare un segno tangibile, che si attivi per far sì che a Vibo ci siano campi sportivi e altre strutture dove praticare sport, oppure si installi il sintetico laddove possibile. In questo caso una realtà come la Bulldog, con il calcio, ha dimostrato come si può far crescere i nostri giovani, pur non avendo strutture adeguate. Viene da chiedersi: dove mai potrebbe arrivare questo club, che si avvale di tecnici preparati e di una società passionale e competente, se avesse una struttura adeguata dove far giocare i propri allievi? E dove potrebbero arrivare i giovani vibonesi, invece che doversi fermare e/o trasferirsi altrove? Ma questo è un discorso che varrebbe per tante potenziali scuole calcio del territorio.

La finale

Diretta, bene, dal giovane arbitro Filippo Daffinà, la finale Esordienti si è divisa in due parti. Quella con i classici “giochini” hanno visto prevalere la Vibonese, in grado così di conquistare un punto. Poi il regolamento prevede che la finale si giochi nell’arco di tre sfide. Nella prima, vantaggio vibonese con Sorrentino e pari di Blandino: in entrambi i casi dei bei gol. Quindi un punto a testa. Nella seconda sfida vittoria della Bulldog per 2-0 firmata dalla doppietta di Giuseppe Colaci: quindi risultato di perfetta parità: due punti a testa. Nella terza sfida a fare la differenza sono stati i gol di Gabriele Russo, ma soprattutto i salvataggi sulla linea, all’ultimo minuto di Carmelo Cosentino e all’ultimo secondo di Raffaele Blandino. Nulla da fare per la Vibonese di mister Ezio Cammarata, all’ennesima finale di una lunga carriera nel vivaio del club rossoblù. Il suo rimane ugualmente un ottimo lavoro. Poi la premiazione finale e la festa della Bulldog, nuovamente campione provinciale: il triplete è servito.

LEGGI ANCHE: Un’altra vittoria per la Bulldog: i Pulcini conquistano il titolo provinciale

Under 15: il trionfo della Bulldog nella finale provinciale – Video

top