venerdì,Settembre 17 2021

In mountain bike alla scoperta delle “ferrovie dimenticate”, l’escursione di Bicinsieme riscuote consensi

Su invito dell’associazione di San Costantino, diversi appassionati delle due ruote si sono ritrovati lungo l’ex tracciato che da Pizzo conduce a Mileto per una giornata all’insegna della memoria e della mobilità sostenibile

In mountain bike alla scoperta delle “ferrovie dimenticate”, l’escursione di Bicinsieme riscuote consensi

Domenica 26 marzo, in occasione della Giornata nazionale delle Ferrovie dimenticate , si sono ritrovati in tanti amanti delle due ruote per trascorrere una giornata in sella alle loro biciclette sulla tratta della vecchia ferrovia che da Pizzo conduce nella cittadina di Mileto.

Una bella idea promossa dalla Fiab di Cosenza, guidata da Marcello Carbone, che ha incontrato l’interesse del gruppo Bicinsieme Paesaggi in Movimento di San Costantino Calabro, guidato da Raffaele Mancuso, pronto ad offrire accoglienza ed ospitalità.

Ogni anno Fiab aderisce e propone diverse iniziative locali per “La giornata nazionale delle Ferrovie dimenticate”, che si tiene la prima domenica di marzo ed è promossa dalla Confederazione per la Mobilità Dolce (Comodo) di cui Fiab è parte attiva, e in questa ottica il gruppo di Cosenza ha voluto raggiungere in treno Pizzo per poi percorrere il tratto della vecchia ferrovia unitamente al gruppo Bicinsieme.

«Una buona occasione – fa sapere Raffaele Mancuso di Bicinsieme San Costantino – per conoscere nuovi amici con i quali si condividono gli stessi interessi. Un percorso a ritroso nel tempo, lungo quel tratto della ferrovia che porta con sé una ricca storia di ricordi e di emozioni, divenuta ora meta di tanti escursionisti a piedi e in bicicletta, un percorso dal quale è possibile godere di paesaggi naturalistici di notevole bellezza».

Si tratta di un percorso interamente percorribile, tranne alcuni tratti, che dal capoluogo consente di raggiungere Ionadi e San Costantino Calabro. A San Costantino il gruppo ha fatto sosta al vecchio ponte di ferro davanti all’imbocco della galleria un tempo attraversata dalla littorina fino a raggiungere la vicina cittadina di Mileto.

«Una bella escursione – ha aggiunto Mancuso – che ha visto la partecipazione di tanti ciclisti desiderosi di scoprire e conoscere questi luoghi, resa possibile grazie anche all’impegno e alla collaborazione dell’assessore allo Sport di San Costantino Calabro, Tonino Denami che, unitamente al sindaco Nicola Derito, ha accolto l’invito del gruppo Bicinsieme a voler rendere fruibile la via d’accesso al vecchio ponte di ferro, consentendo così agli escursionisti di poter accedere in sicurezza. Un’occasione – ha concluso il presidente di Bicinsieme – che diventa momento di riflessione pensando nel futuro, nell’ottica di una mobilita dolce, di poter realizzare un percorso naturalistico accessibile a tutti».

top