Serie D | Pokerissimo della Vibonese, al “Luigi Razza” asfaltato il Paceco

I rossoblu rispediscono a casa i trapanesi con 5 gol sul groppone. E adesso nel mirino c’è il Messina. Altra squadra che, al pari dei monteleonesi, sembra essersi ritrovata

I rossoblu rispediscono a casa i trapanesi con 5 gol sul groppone. E adesso nel mirino c’è il Messina. Altra squadra che, al pari dei monteleonesi, sembra essersi ritrovata

Informazione pubblicitaria
Informazione pubblicitaria

Tutto facile per la Vibonese versione recupero. Nella gara contro il Paceco valevole per la seconda giornata di campionato i rossoblu asfaltano al “Luigi Razza” la squadra trapanese con cinque gol e l’influenza da Serie D, sembra essere passata.  Perché dietro il pokerissimo c’è molto di più. C’è la grinta, dimostrata da subito. C’è l’equilibrio, ritrovato soprattutto in difesa. C’è la calma, al contrario delle ultime volte, mantenuta, sulla risposta avversaria. C’è la bellezza e la concretezza lì davanti. Bubas gioca una partita sontuosa al di là del gol spettacolare che al 14’ porta avanti la Vibonese. 

Informazione pubblicitaria

Il palo del Paceco di Bulades, nei primissimi minuti di gioco, è solo un dettaglio che forse qualche settimana fa avrebbe fatto sbandare il gruppo di Campilongo, ma questa volta no. Allegretti al  38’ firma il raddoppio. Vacca a primo tempo scaduto infila il tris. Nella ripresa la formazione di Francesco Di Gaetano prova a rialzarsi. Riescono a malapena ad accennare l’alzata di capo perché al 59’ Sowe fa poker e la gara praticamente finisce lì. Poi De Carolis cala la cinquina al 93’ e capisci di quanta fame abbiano accumulato Da Dalt e compagni dalla mazzata contro la Cittanovese in poi. Uno scivolone messo definitivamente dietro le spalle. E domenica c’è il Messina, altra squadra “fuori categoria” che sembra essersi ritrovata.