Carattere

A sollecitare gli interventi la Pro loco di Vibo in vista dell’arrivo di gruppi di turisti con il progetto Muoversi in Calabria

La scalinata della Cerasarella a Vibo
Ambiente

Il progetto targato Pro loco, “Muoversi in Calabria”, ha sollevato osservazioni sullo stato di salute del centro storico di Vibo Valentia. Situazioni di degrado che rischiavano di dare ai visitatori una cattiva immagine della città. A seguito di un sopralluogo effettuato dai componenti della Pro loco di Vibo, coinvolgendo i responsabili dell'Azienda Dusty, è stata evidenziata l’urgenza di intervenire in attività di pulizia e rimozione dei rifiuti. A partire da questa mattina, giovedì 9 agosto, saranno interessate da intesa attività di bonifica la scalinata della Cerasarella, la zona dell’arco Marzano, la scalinata Cappuccini, sito Castello, via San Michele e via Michele Morelli (fino all’ex carcere di Vibo). La Pro loco ha sollecitato la pulizia in vista dell’arrivo di gruppi di visitatori attesi in città grazie all’iniziativa “Muoversi in Calabria”, ideata dal sodalizio vibonese in collaborazione con l’Azienda di promozione e ricerca turistica Calabria: «Non vogliamo creare polemiche o dare colpe a chissà  chi o cosa ma - dice il presidente Luigi Saeli - ancora una volta registriamo l’assenza di azioni concrete». Rimarcata la necessità di un dialogo costruttivo tra amministrazioni e residenti: «La sinergia tra i vari enti, le associazioni e i singoli cittadini. Questo - continua - è  l'ingrediente principale per il miglioramento della qualità di vita nella nostra città». Un ulteriore passo in avanti compiuto dalla Pro loco: «”Muoversi in Calabria” ha dato voce ai cittadini e dato concretezza  per la risoluzione delle problematiche. Non posso non ringraziare - chiosa Saeli - l’azienda Dusty nella persona del direttore Davide Golino, il caposquadra Edmondo Primavera, gli operai e il personale amministrativo che hanno accolto con disponibilità il nostro appello».

LEGGI ANCHE: “Muoversi in Calabria”, ecco la guida turistica che racconta le bellezze del Vibonese

Seguici su Facebook