“Appennino bike tour”, la ciclovia più lunga d’Italia passerà da Fabrizia

Il progetto nasce con l’obiettivo di valorizzare la dorsale appenninica in modo sostenibile attraverso il cicloturismo. Il 30 luglio la presentazione in Municipio

Il progetto nasce con l’obiettivo di valorizzare la dorsale appenninica in modo sostenibile attraverso il cicloturismo. Il 30 luglio la presentazione in Municipio

Informazione pubblicitaria
Informazione pubblicitaria

Fervono i preparativi, a Fabrizia, per la presentazione ufficiale del progetto Appennino bike tour, in programma il prossimo martedì 30 luglio. Si tratta di un’iniziativa presentata al G7 Ambiente di Bologna da Vivi Appennino, ministero dell’Ambiente e della Tutela del territorio e del mare, Confcommercio imprese per l’Italia, nata con l’obiettivo di valorizzare la dorsale appenninica in modo sostenibile attraverso il cicloturismo. Dal 15 luglio al 25 agosto del 2017, è stata percorsa in bicicletta per la prima volta l’intera dorsale appenninica, dalla Liguria alla Sicilia, coinvolgendo rappresentanti di istituzioni del territorio che hanno portato il drappo tricolore da Municipio a Municipio. Tale progettualità ha portato ad evidenziare come le strade secondarie dell’Appennino si caratterizzino per essere delle vere e proprie ciclabili naturali per via del basso traffico. Nasce così l’idea della più grande ciclo-via d’Italia attraverso le strade secondarie dell’Appennino ed attualmente il percorso identificato è in fase di studio al fine di avviare la mappatura con cartellonistica. La progettualità è in fase di definizione, presentata al ministero delle Infrastrutture e dei trasporti vede la realizzazione della ciclo-via come principale strumento per dare avvio al Piano di sviluppo sostenibile della dorsale.

Informazione pubblicitaria

Il programma dell’evento di Fabrizia prevede il benvenuto con un saluto istituzionale da parte dell’Amministrazione e, a seguire, un incontro tecnico operativo nella sala consiliare per approfondire gli sviluppi della ciclo-via appenninica e tematiche relative allo sviluppo del territorio. «Sarà – assicurano i promotori – un’importante occasione che vedrà il coinvolgimento di rappresentanti istituzionali locali, regionali, associazioni, operatori economici ed in generale portatori di interesse al fine di condividere con essi la progettualità presentata con il Piano di sviluppo sostenibile della dorsale al ministero dell’Ambiente e tutela del territorio e del mare». Dopo i saluti del sindaco Francesco Fazio e del direttore generale di Vivi Appennino, Enrico Della Torre, si ragionerà sulle opportunità per il territorio con un particolare focus su quelle offerte dall’Istituto del credito sportivo e dalla Federazione ciclistica italiana. Quindi, a seguire, il “Viaggio tra i sapori”, presentazione di due prodotti tipici locali che verranno fotografati per essere poi inseriti in una guida sui Sapori d’Italia che verrà presentata in occasione di “Cibò So Good” – Palazzo Re Enzo Bologna nel marzo 2020. Ancora, si darà seguito alla presentazione della campagna “Plastic free” ideata dal ministero dell’Ambiente e volta a ridurre ed eliminare l’utilizzo della plastica. Possibile adesione del Comune alla campagna e consegna di un kit di stoviglie ecologiche insieme ai volontari di Legambiente. A seguire il test drive del sindaco, giro di prova sull’ammiraglia Mitsubishi Outlander Phev ibrida, tour alla scoperta di una mobilità sostenibile per l’Appennino.