lunedì,Maggio 20 2024

Il parco eolico di Monterosso non si farà, negata l’autorizzazione: «La nostra montagna è salva»

No della Regione Calabria al colosso energetico internazionale che avrebbe voluto realizzare l'impianto tra le province di Vibo e Catanzaro. Ecco il perché

Il parco eolico di Monterosso non si farà, negata l’autorizzazione: «La nostra montagna è salva»
La faggeta di Monterosso
Un parco eolico
Un parco eolico

«Ad oggi, la montagna delle basse pendici delle Serre è stata preservata, e con essa tutto il patrimonio naturalistico, ambientale, animale ed ecosistemico che vive intorno alla faggeta di Monte Coppari». Le amministrazioni comunali di Monterosso Calabro, Capistrano e Polia annunciano così che il parco eolico che sarebbe dovuto sorgere per volere di una multinazionale, non si farà. Dopo anni di ferma opposizione e lotte da parte di Comuni, cittadini, associazioni e alcuni settori della politica locale, infatti, è arrivato l’atteso “giudizio” della Regione Calabria: autorizzazione negata. Lo fanno sapere gli stessi Comuni vibonesi interessati, attraverso una nota stampa. «Si è concluso l’iter – scrivono – per il rilascio dell’autorizzazione regionale per la realizzazione dell’impianto eolico denominato “Il Carbonaio”, che la RWE Renewables Italia Srl, società facente parte di un colosso energetico internazionale, avrebbe voluto realizzare nel Comune di Monterosso Calabro e le cui opere avrebbero coinvolto anche i territori dei Comuni di Capistrano, Polia, Jacurso, San Vito sullo Jonio e Cenadi». [Continua in basso]

«Dopo un lungo procedimento amministrativo – è spiegato ancora nella nota – , che ha visto la ferma opposizione dei Comuni di Monterosso Calabro, Capistrano e Polia, nonché quella di tanti cittadini, delle associazioni ambientaliste e di promozione sociale Kalabria Trekking, WWF, Italia Nostra, Vitambiente, LIPU ed altre associazioni di Monterosso Calabro, la Regione Calabria – Dipartimento Territorio e Tutela dell’Ambiente – a conclusione della conferenza dei servizi ha espresso parere negativo ed emesso decreto di diniego al rilascio del provvedimento autorizzatorio unico regionale che la società proponente aveva richiesto. Il settore Valutazioni e Autorizzazioni Ambientali della Regione Calabria ha infatti concluso che l’impianto eolico di cui se ne chiedeva l’autorizzazione non supera il giudizio di compatibilità ambientale e di valutazione di incidenza e pertanto va negato».

Per «illustrare nel dettaglio l’importante risultato conseguito», le amministrazioni comunali di Monterosso Calabro, Capistrano e Polia congiuntamente indicono quindi una conferenza stampa che si terrà venerdì 20 gennaio alle ore 17.00 nella sala consiliare del Comune di Monterosso Calabro. «L’invito a partecipare – concludono – è rivolto a tutti i cittadini, alle associazioni, alla stampa, al mondo della politica ed a tutti coloro che hanno a cuore le sorti e la salvaguardia dell’ambiente».

LEGGI ANCHE: Giù le mani dalla faggeta di Monte Coppari: centinaia di cittadini invadono il bosco

Monterosso, Italia Nostra dice no al parco eolico nella faggeta: «A rischio quattromila alberi»

Articoli correlati

top