lunedì,Luglio 22 2024

Mare sporco, ancora segnalazioni da Bivona: «Il sindaco dia risposte»

Una residente racconta: «Abbiamo ricevuto amici e parenti: ci siamo vergognati dello stato del mare. Il primo cittadino venga qui invece di ignorare la popolazione»

Mare sporco, ancora segnalazioni da Bivona: «Il sindaco dia risposte»

Ancora segnalazioni di mare sporco da parte dei cittadini. L’ultimo intervento, in ordine di tempo, arriva dalle spiagge di Bivona. A prendere la parola, una lettrice: «Nonostante le innumerevoli segnalazioni a chi di competenza, continuano senza sosta gli sversamenti e il mare diventa una vera e propria fogna a cielo aperto. Bivona – ci spiega- è diventata letteralmente la fogna della provincia. Dall’inizio della stagione estiva i giorni in cui il mare è stato pulito si possono contare sulle dita di una mano». I risvolti, sul fronte turistico, sono ovviamente negativi: «Abbiamo ricevuto amici e parenti che hanno raggiunto la nostra terra con l’idea del mare cristallino e straordinario: mare per il quale ci siamo vergognati e amici che con molta chiarezza ci dicono che non torneranno mai più. Giustamente.  In quanto cittadina vorrei ricevere delle risposte da parte del sindaco». Quello che viene sollecitato, sono soprattutto i risultati: «Chiedo al primo cittadino di venire a fare una passeggiata sulle nostre spiagge, anziché fingere che vada tutto bene ignorando i cittadini che chiedono risposte. È ora che si aprano gli occhi, che si smetta di avere cittadini di serie A e cittadini di serie B. È ora – scandisce la nostra lettrice – che chi di competenza smetta di prenderci in giro; che si smetta di giocare con la salute delle persone, che il sindaco smetta di ignorare chi le chiede delle risposte. È ora che si mettano in atto tutte le promesse fatte in campagna elettorale. Ah, no, per quello non c’è più tempo».

LEGGI ANCHE: Mare sporco a Nicotera: per il Comune è perfettamente balneabile

Vibo Marina, volontari rimuovono vecchio pneumatico sulla spiaggia del porto

Dal mare sporco all’emergenza idrica: «Vibo versa in uno stato disastroso da decenni»

top