Settore rifiuti in tilt, a Vibo salta la raccolta dell’indifferenziata

A causa del blocco delle discariche la città capoluogo autorizzata a conferire solo dopo Lamezia Terme. La Dusty chiama i rinforzi ma l’emergenza è tutt’altro che scongiurata

A causa del blocco delle discariche la città capoluogo autorizzata a conferire solo dopo Lamezia Terme. La Dusty chiama i rinforzi ma l’emergenza è tutt’altro che scongiurata

Informazione pubblicitaria

Raccolta dei rifiuti nuovamente in tilt a Vibo Valentia a causa del blocco dei conferimenti negli impianti di smaltimento della regione. Nonostante le rassicurazioni del sindaco Maria Limardo, che nei giorni scorsi aveva definito superata la fase emergenziale annunciando la possibilità di smaltire i rifiuti negli impianti di Rende e Gioia Tauro, bisogna però fare i conti con un intero settore che – su scala locale e regionale – paga le conseguenze di una programmazione a dir poco carente. Fatto sta che oggi i rifiuti (nel dettaglio la frazione indifferenziata la cui raccolta era prevista nella giornata odierna) rimarranno con ogni probabilità davanti alle abitazioni e si profila quindi un’altra giornata di passione per i vibonesi sempre più provati dai disservizi. Lo stesso assessore comunale all’Ambiente Vincenzo Bruni aveva, nella giornata di ieri, espresso preoccupazione per la circostanza che vede Vibo autorizzata a conferire in discarica solo dopo che la città di Lamezia avrà conferito le 150 tonnellate spettanti. Per sopperire all’emergenza, la Dusty ha richiesto l’invio di un ulteriore mezzo da Catania in modo da prelevare quanti più rifiuti possibili che tuttavia non si sa quando verranno smaltiti, stante anche le giacenze accumulate nei giorni scorsi. Sullo sfondo rimangono le questioni legate all’appalto del settore, con la Dusty in scadenza di contratto a fine anno, e lo stato di agitazione proclamato dalle organizzazioni sindacali in relazione alla paventata revoca della clausola di salvaguardia sociale che metterebbe a rischio la riassunzione degli attuali operatori da parte della ditta subentrante.  

Informazione pubblicitaria

LEGGI ANCHERifiuti a Vibo, l’assessore Bruni: «Operai in agitazione? Lo sono anche i cittadini» – Video