lunedì,Giugno 17 2024

Arriva l’estate, ma a Bivona la schiumetta torna ad assediare il litorale

Spiagge affollate ma mare off limits, e i cittadini residenti invocano l'intervento del presidente della Regione Roberto Occhiuto

Arriva l’estate, ma a Bivona la schiumetta torna ad assediare il litorale

Le temperature in salita con picchi della colonnina fino a 30°C hanno spinto molte persone a riversarsi sulle spiagge per i primi bagni al mare. Affollate le località turistiche da Tropea a Pizzo passando per Vibo Marina. In quest’ultima località e più precisamente a Bivona, sono comparse scie giallastre: «No. Non lo meritiamo questo angolo di Paradiso», l’amaro sfogo dello storico Antonio Montesanti che sulla sua pagina Facebook posta le foto del mare dove per qualche ora è comparsa la schiumetta. Uno spettacolo indecoroso che ha fatto scattare l’ennesimo grido di sdegno da parte di alcuni residenti della zona. Allertata anche la Capitaneria di Porto di Vibo Marina per individuare la causa dell’inquinamento. Indiziato numero uno resta il Torrente Sant’Anna che nei giorni scorsi, nonostante l’assenza di piogge, ha riversato in mare “una portata di acqua anomala”. Molti gli appelli rivolti al presidente della Regione Calabria Roberto Occhiuto.
Alla vigilia di una nuova stagione turistica e dopo lo scempio dello scorso anno, i cittadini si chiedono cosa abbia fatto l’amministrazione comunale per porre rimedio ad un problema che non solo mette a rischio la salute, ma affossa l’economia di un territorio, il Vibonese, a vocazione turistica. 

LEGGI ANCHE: Mare sporco a Nicotera, Movi@Vento contro il sindaco: «Respinte tutte le nostre proposte»

Liquami nel mare di Pizzo, Paolillo (Wwf): «Spettacolo deprimente»

Articoli correlati

top