domenica,Luglio 21 2024

A Zungri 450mila euro per realizzare un nuovo depuratore, il sindaco: «Importante risultato a tutela del torrente Murria»

Il contributo erogato dalla Regione per superare l’atavica emergenza legata all’inquinamento del corso d’acqua, utilizzato dalle aziende per le coltivazioni agricole

A Zungri 450mila euro per realizzare un nuovo depuratore, il sindaco: «Importante risultato a tutela del torrente Murria»
Il municipio di Zungri
Il sindaco Galati

Ben 450mila euro. A tanto ammonta il contributo regionale che il Comune di Zungri, guidato dal sindaco Francesco Galati, ha ottenuto per la realizzazione di un depuratore. Una notizia, quella resa nota dallo stesso primo cittadino, molto attesa dalla comunità locale e non solo: «Rappresenta – specifica – un importante risultato per l’obiettivo, sempre perseguito, di tutela dell’ambiente e della qualità delle acque del torrente Murria». Le risorse sono state concesse «dopo un intenso lavoro e tanti viaggi a Catanzaro presso la Regione Calabria».

La questione del torrente Murria

Foto della foce del Murria a Briatico (immagine dalla pagina Fb di PerBriatico)

L’inquinamento del torrente Murria, infatti, negli anni passati aveva avuto pesanti riflessi sulla qualità delle acque a Briatico, dove sfocia. Nell’estate 2023, il divieto di balneazione posto alla sua foce, nelle vicinanze della storica Torretta, aveva non solo causato il malumore dei cittadini e dei turisti, ma avuto riflessi di non poco conto sulla già fragile economia del centro costiero.  

E non solo. A usufruire delle risorse idriche, numerose aziende site a San Leo, Potenzoni, San Costantino, Briatico. Molte di queste realtà produttive sono dedite alla coltivazione della cipolla, la celebre “rossa” dotata di marchio igp. Il caso Murria e l’iter per la sua risoluzione, erano stati anticipati dal sindaco di Briatico, Lidio Vallone che, alcune settimane fa, aveva lodato l’impegno della Regione per superare l’atavica emergenza. In attesa della costruzione del nuovo impianto, si era discusso della fattibilità di realizzare un modulo depurativo amovibile. Un lavoro indispensabile per consentire ai contadini di usufruire delle risorse idriche e mandare avanti le coltivazioni.

Gli altri interventi a Zungri

Oltre al nuovo depurazione, il sindaco di Zungri ha poi comunicato l’inizio degli interventi per «la realizzazione dell’area fitness in piazza 8 marzo a servizio dei giovani e meno giovani e degli alunni delle scuole». È un altro tassello importante che l’amministrazione uscente lascia alla comunità. Inoltre si comunica che sono avviati i lavori di sistemazione delle strade comunali di Zungri e Papaglionti– conclude Galati – con rifacimento di tratti di manto stradale».

Articoli correlati

top