Nicotera, avviata la messa in sicurezza della variante di Badia

Il sindaco Marasco: «Troppi smottamenti e rischio incidenti, la Provincia ha accolto la nostra istanza per garantire sicurezza e viabilità adeguate»
Il sindaco Marasco: «Troppi smottamenti e rischio incidenti, la Provincia ha accolto la nostra istanza per garantire sicurezza e viabilità adeguate»
Informazione pubblicitaria
Il palazzo municipale di Nicotera
Il Comune di Nicotera
Informazione pubblicitaria
Il sindaco di Nicotera Giuseppe Marasco

Un’opera attesa e finalmente avviata. Sono i lavori di ripristino della cosiddetta variante di Badia, nel territorio comunale di Nicotera, una strada importante perché permette di bypassare il centro urbano della piccola frazione. A darne notizia il sindaco Pino Marasco, che spiega come «purtroppo, già a poche settimane dalla sua inaugurazione, la strada è balzata agli onori della cronaca per i continui smottamenti che la interessano, soprattutto quando si verificano piogge di una certa intensità e che provocano non pochi disagi agli automobilisti». Situazione che ha indotto Marasco ad interessare il presidente della Provincia Salvatore Solano, il quale si è attivato per venire a capo delle problematiche.

«Come promesso, dopo gli incontri e colloqui telefonici delle passate settimane con i vertici provinciali, dove abbiamo segnalato la pericolosità che vivevano gli automobilisti nel percorrere questa importante arteria viaria – dichiara il primo cittadino di Nicotera – si è ora passati alla fase operativa con l’inizio dei necessari lavori di riqualificazione e messa in sicurezza, intervenendo tra l’altro sul tratto che poche settimane fa, dopo le abbondanti piogge, era in parte ceduto e una ragazza di Limbadi aveva avuto un incidente». Marasco ringrazia quindi Solano «per l’attenzione e la sensibilità dimostrata per il nostro territorio», sottolineando come «queste e altre azioni sono state rese possibili grazie alla costante e proficua interlocuzione che l’amministrazione comunale ha attivato con le diverse istituzioni ai vari livelli di governo facendo tornare a far sentire la voce di Nicotera, territorio le cui istanze, da diverso tempo, non venivano neanche avanzate». Una interlocuzione che lo stesso sindaco è fiducioso adesso di poter avviare «anche con la nuova amministrazione regionale forte anche dell’ottimo risultato che la coalizione vincente ha avuto a Nicotera».

Informazione pubblicitaria