Rifiuti in zona archeologica a Pannaconi, al via bonifiche e sanzioni

Nei prossimi giorni pulizie straordinarie tra Favelloni e Piana Pugliese e lungo la provinciale per Vena
Nei prossimi giorni pulizie straordinarie tra Favelloni e Piana Pugliese e lungo la provinciale per Vena
Informazione pubblicitaria
Informazione pubblicitaria

Stretta sui cittadini che gettano i rifiuti per strada nel pieno disprezzo dell’ambiente e delle più basilari norme del vivere civile. In questi giorni partite attività di pulizia straordinarie in diverse aree del territorio di Cessaniti su impulso dell’amministrazione comunale guidata dal sindaco Francesco Mazzeo. Prima tappa, Pannaconi, in una zona periferica al confine con Paradisoni, nella quale sono stati abbandonati diversi sacchi di rifiuti.

Si tratta di località ad alto interesse archeologico poiché ospita i resti di una villa romana: «Dopo le segnalazioni di diversi residenti attenti alla tutela del nostro comprensorio e alla nostra salute abbiamo proceduto alla pulizia di un’area divenuta una vera e propria discarica», fa presente il primo cittadino Francesco Mazzeo che in un post sui social ha inteso ringraziare gli operatori ecologici che si sono prodigati nelle attività di bonifica. Non sono mancate alcune inaspettate sorprese: «Abbiamo riscontrato che i rifiuti, tutti differenziabili, provenivano da alcuni abitanti di Pannaconi e Paradisoni. Ovviamente – ribadisce Francesco Mazzeo – a questi signori verranno applicate le relative sanzioni».

Altre aree saranno attenzionate dal ciclo straordinario di pulizia. Tra queste la strada Favelloni-Piana Pugliere e la provinciale che conduce a Vena: «Nella speranza che questi comportamenti, francamente poco civili, possano scomparire dal nostro modo di fare e di essere. Anche perché – conclude il sindaco – a rimetterci, da un punto di vista della salute, saremo solo noi, i nostri figli ed i nostri nipoti».

Informazione pubblicitaria