Kalabria coast to coast, ecco le novità sul sentiero tra i due mari

L’associazione Kalabria trekking, ideatrice del Cammino, apre al cicloturismo e si affida a qualificati operatori del settore
L’associazione Kalabria trekking, ideatrice del Cammino, apre al cicloturismo e si affida a qualificati operatori del settore
Informazione pubblicitaria

Un cammino di tre giorni tra le due coste della Calabria, una delle poche regioni italiane bagnate da due mari. Ritorna, anche per il 2021, e con qualche novità, il “Kalabria coast to coast”, un percorso naturalistico di 55 chilometri diviso in tre tappe. Il Cammino, ideato dall’associazione “Kalabria Trekking”, è costituito, in maggior parte, da strade sterrate e sentieri senza traffico, con indicazioni per i partecipanti posti su alberi, muretti e pietre. Lungo il percorso è possibile avere accesso alle strutture convenzionate, come agriturismi e trattorie dove i contadini utilizzano i loro prodotti, quindi anche un’esperienza utile per conoscere a fondo la cucina calabrese.

Il cammino parte da Soverato per raggiungere la costa tirrenica, quella delle dorate spiagge della Costa degli Dei. La prima tappa prevede la partenza da Soverato con arrivo a Petrizzi (Cz) per un totale di 12,7 km.  Il percorso attraversa il territorio montano delle Preserre offrendo la possibilità di visitare borghi antichi e riscoprire una cultura fatta di ritmi lenti, in una dimensione lontana dal frenetico tran-tran quotidiano. La seconda tappa è lunga 23,5 km. con partenza da Petrizzi e arrivo a Monterosso Calabro, con il suo caratteristico borgo da cui si possono godere spettacolari vedute sul lago Angitola e sul mar Tirreno. La terza e ultima tappa parte da Monterosso e, attraversando l’oasi naturalistica del lago Angitola, finisce – dopo 19,1 km- a Pizzo , tra i suoi caratteristici vicoli, le antiche chiese e i monumenti storici.

Con la stagione primaverile 2021 partiranno due novità. Per chi ama percorrere il Cammino in gruppo, ci sarà la possibilità di essere seguiti da esperti professionisti del settore che cureranno, passo dopo passo, ogni dettaglio dell’esperienza. Inoltre, l’associazione Kalabria Trekking ha previsto, da quest’anno, la possibilità di percorrere il Cammino utilizzando una mountain bike o una e-bike, coniugando un’esperienza sportiva con il piacere del contatto con la natura. Sarà possibile percorrere il Cammino affidandosi a “Hitinero”, tour operator specializzato nel settore outdoor