martedì,Luglio 27 2021

«Se lo ammazziamo perdiamo soldi»: gli affari dei clan nel format Rinascita Scott

L'intercettazione questa sera nel corso del programma di approfondimento condotto da Pietro Comito e Pino Aprile. Alle 21.30 sul canale 19 e in streaming sulle nostre testate

«Se lo ammazziamo perdiamo soldi»: gli affari dei clan nel format Rinascita Scott

«Se lo ammazziamo perdiamo pure i soldi…». C’è una ‘ndrangheta violenta, feroce, che non guarda in faccia nessuno. Ma c’è anche una criminalità razionale, attenta al profitto, che studia, che pianifica. Lo dimostra una delle tante intercettazioni agli atti dell’inchiesta di Rinascita Scott. Interlocutori sono i referenti uno degli di Orazio De Stefano, l’altro di Luigi Mancuso.

L’attenzione si concentra su un debitore. Il referente dei De Stefano riferisce di averlo incontrato, sarebbe scoppiato addirittura in lacrime, avrebbe chiesto tempo per dare i soldi richiesti al clan non avendone subito la possibilità. «Ha debiti su tutta Reggio, e non sta dando una lira a nessuno perché non ne ha…».

C’è una strada per gli esponenti della cosca: «Lo ammazzo e ve lo porto qua…». Ma non è conveniente. Non lo è per una ‘ndrangheta attenta agli affari. Non lo è per una ‘ndrangheta che così facendo perderebbe i soldi definitivamente.

L’intercettazione agli atti di Rinascita Scott andrà in onda questa sera nel corso del format condotto da Pietro Comito e Pino Aprile in onda su LaC Tv alle 21.30. In studio Sabrina Garofalo, sociologa e scrittrice, coautrice di Onore e dignitudine e prossima alla pubblicazione di Sulle tracce dell’anti-ndrangheta e Consolato Minniti, direttore de Il Reggino, cronista giudiziario e memoria storica dei maxiprocessi in corso nel distretto di Reggio Calabria. In collegamento Gaetano Pecoraro, Piergiorgio Morosini e Beatrice Borromeo.

Articoli correlati

top