Incidente stradale nel Vibonese, si aggrava il bilancio: morti due fratelli

 A perdere la vita nel tragico sinistro avvenuto nei pressi del bivio di Zungri due fratelli di 68 e 72 anni di Laureana di Borrello. Il secondo è deceduto durante il trasferimento all’ospedale di Reggio Calabria 

 A perdere la vita nel tragico sinistro avvenuto nei pressi del bivio di Zungri due fratelli di 68 e 72 anni di Laureana di Borrello. Il secondo è deceduto durante il trasferimento all’ospedale di Reggio Calabria 

Informazione pubblicitaria
La macchina distrutta nell'impatto
Informazione pubblicitaria

Si è aggravato il bilancio del drammatico incidente stradale verificatosi interno alle 21 di ieri sera lungo la provinciale n. 17 che conduce da Vibo a Tropea. Il sinistro è avvenuto all’altezza del bivio di Zungri-Spilinga allorquando una Nissan Infinity è uscita di strada, capovolgendosi più volte per essere poi avvolta dalle fiamme. Nell’impatto ha perso la vita Francesco D’Agostino68enne originario di Laureana di Borrello, residente a Viterbo, colonnello pilota dell’Esercito in pensione e comandante di Canadair dopo il congedo, mentre l’altro occupante dell’auto, il fratello 72enne Rocco D’Agostino, residente a Lodi, è stato trasferito in Pronto soccorso a Vibo dal personale del 118 intervenuto sul posto. L’uomo, che nell’incidente ha riportato un grave trauma cranico, è stato successivamente indirizzato verso il reparto di neurochirurgia dell’ospedale Riuniti di Reggio Calabria ma è deceduto nel corso del trasferimento in ambulanza. Sul posto per soccorrere il ferito anche i Vigili del fuoco del Comando provinciale di Vibo Valentia e i carabinieri della Stazione di Zungri per i rilievi di rito. Al momento del tragico incidente la zona era interessata dalla pioggia e, anche se non sono ancora note le cause dell’uscita di strada dell’auto, a finire sotto accusa sono le condizioni dell’asfalto e in generale la scarsa sicurezza della trafficata arteria. (L’articolo prosegue dopo la pubblicità) 

Informazione pubblicitaria

A chiederne con forza la messa in sicurezza è stato, nell’immediatezza del tragico incidente, il consigliere comunale di Filandari Francesco Artusa, rappresentante del gruppo civico Insieme per Filandari e del comitato cittadino della Lega Salvini Premier. «La provinciale n. 17 – ha riferito -, sta diventando sempre più un luogo di morte. Da tempo ho sollecitato urgenti interventi di messa in sicurezza su una strada mancante di segnaletica verticale, segnaletica orizzontale, piena di buche e soprattutto che necessita di un sistema di monitoraggio della velocità. Ricordiamo che la provinciale collega Vibo a Tropea ed è quindi un’arteria molto frequentata specie in estate e nelle ore notturne. Mi attiverò con tutte le mie forze e conoscenze interessando il Governo alla questione che necessita urgenti provvedimenti».    

LEGGI ANCHE: Drammatico incidente sulle strade del Poro, un morto e un ferito

Incidente stradale lungo la provinciale per Tropea, interviene l’elisoccorso (VIDEO)