Ubriaco provoca incidente a Soriano, denunciato: aveva tasso alcolico record

I carabinieri che l’hanno sottoposto al test gli hanno riscontrato uno dei valori più alti mai registrati nel territorio vibonese. Scatta il ritiro della patente e la sanzione amministrativa

I carabinieri che l’hanno sottoposto al test gli hanno riscontrato uno dei valori più alti mai registrati nel territorio vibonese. Scatta il ritiro della patente e la sanzione amministrativa

Informazione pubblicitaria
Informazione pubblicitaria

I carabinieri della Stazione di Vazzano, durante un servizio perlustrativo per la repressione dei reati in generale, sono stati allertati dalla locale centrale operativa poiché una persona, probabilmente in stato di alterazione psicofisica, stava creando problemi all’ospedale di Soriano Calabro. Quando i militari sono arrivati nel presidio del centro premontano, hanno appreso che l’uomo si era volontariamente allontanato e probabilmente era stato vittima di un incidente autonomo. I militari, quindi, si sono recati in via Giardinieri dove hanno prestato soccorso al malcapitato che autonomamente aveva causato il sinistro stradale. Ma gli atteggiamenti e i comportamenti posti in essere dal 32enne hanno insospettito i carabinieri che, dopo aver chiamato il 118, e dopo aver effettuato il primo soccorso, decidevano di procedere ad accertamenti più approfonditi.  Di fatto, il giovane, originario di Soriano Calabro, è stato medicato per le piccole ferite che si era procurato al seguito dell’incidente stradale; però, all’esito degli accertamenti etiolometrici compiuti presso l’ospedale di Vibo Valentia, veniva riscontrato un tasso alcolemico pari a 3.76 g/L di molto superiore alla soglia dello 0.5 g/L previsto. Sicuramente il tasso alcolemico così elevato risulta quasi un record, in negativo, tra quelli registrati nel territorio vibonese. Al ragazzo è stata ritirata la patente, rischia una sanzione amministrativa ricompresa tra i 1500 e i 6000 euro, in più lo stesso è stato deferito alla competente Procura della Repubblica per il reato di guida in stato di ebbrezza previsto dall’art. 186 del Codice della Strada. 

Informazione pubblicitaria