Autobomba di Limbadi, arresti domiciliari a Lucia Di Grillo

Decisione del Riesame di Catanzaro dopo un annullamento con rinvio ad opera della Cassazione

Decisione del Riesame di Catanzaro dopo un annullamento con rinvio ad opera della Cassazione

Informazione pubblicitaria
Informazione pubblicitaria

Il Tribunale del Riesame di Catanzaro, in accoglimento di una richiesta formulata dall’avvocato Giovanni Vecchio, ha concesso gli arresti domiciliari a Lucia Di Grillo, 30 anni, di Limbadi. La decisione arriva dopo che la prima sezione penale della Cassazione nelle scorse settimane aveva annullato con rinvio proprio al Tribunale del Riesame di Catanzaro l’ordinanza di custodia cautelare in carcere nei confronti di Lucia Di Grillo, figlia di Rosaria Mancuso. La Di Grillo, unitamente al padre Domenico Di Grillo, alla madre Rosaria Mancuso ed al marito Vito Barbara, era stata raggiunta da un’ordinanza di custodia cautelare in carcere – emessa dal gip distrettuale – il 18 luglio dello scorso anno con l’accusa di aver fatto saltare in aria con un’autobomba il 9 aprile 2018 a Limbadi il biologo Matteo Vinci. Nell’esplosione era rimasto gravemente ferito anche il padre Francesco Vinci. Gli altri indagati si trovano in carcere dal 29 giugno scorso su ordinanza del gip del Tribunale di Vibo Valentia che però all’atto della misura aveva restituito gli atti alla Dda di Catanzaro affinchè avanzasse una nuova ordinanza di custodia cautelare al competente gip distrettuale in quanto i reati di omicidio e tentato omicidio sono aggravati dalle modalità mafiose. L’autobomba, secondo gli inquirenti, sarebbe stata la risposta di alcuni componenti del clan Mancuso (Rosaria è sorella dei boss Giuseppe, Diego, Francesco e Pantaleone Mancuso) alla mancata cessione di alcuni terreni agricoli da parte dei Vinci.  LEGGI ANCHE: Autobomba di Limbadi, quei fermi che hanno scongiurato un nuovo attentato (VIDEO)

Informazione pubblicitaria
 

Autobomba di Limbadi, una borsa di studio in memoria di Matteo Vinci

Autobomba a Limbadi: i Mancuso-Di Grillo potevano contare su una “talpa”

Francesco Vinci, Le Iene e quel dente saltato nell’aggressione prima dell’autobomba (VIDEO)

Autobomba di Limbadi, ai funerali di Matteo il dolore di Sara e Rosalba (VIDEO)

Autobomba a Limbadi, l’ultimo saluto a Matteo Vinci -VIDEO

Autobomba di Limbadi, Gratteri: «Misure di tutela adeguate per Sara Scarpulla» (VIDEO)

Esclusivo | Autobomba di Limbadi, il drammatico racconto del padre di Matteo Vinci (VIDEO)

Limbadi tributa l’ultimo saluto a Matteo Vinci