Armi, Cassazione annulla con rinvio ordinanza per arrestato in inchiesta antimafia

Nei giorni scorsi il gip aveva disposto l’obbligo di dimora in luogo degli arresti domiciliari

Nei giorni scorsi il gip aveva disposto l’obbligo di dimora in luogo degli arresti domiciliari

Informazione pubblicitaria
Informazione pubblicitaria

La terza sezione penale della Cassazione ha annullato con rinvio l’ordinanza del gip distrettuale di Reggio Calabria nei confronti di Antonio Corrado, 34 anni, di Vazzano, difeso dagli avvocati Giuseppe e Ignazio Di Renzo, coinvolto nell’operazione denominata “Arma Cuntis” della Dda di Reggio Calabria. Nei confronti del 34enne, nei giorni scorsi il gip aveva revocato gli arresti domiciliari disponendo l’obbligo di dimora nel comune di residenza. E’ accusato di detenzione illegale e porto in luogo pubblico di numerose armi da fuoco.    LEGGI ANCHE: Operazione Arma Cuntis, lascia i domiciliari 34enne di Vazzano

Informazione pubblicitaria