Carattere

Il ritrovamento effettuato nel corso degli sbancamenti. L’archeologa Preta: «Presto per dare giudizi sul tipo di rinvenimento»

Scavi in corso per il nuovo ospedale
Cronaca

Continuano gli scavi e continuano le scoperte a Vibo Valentia. In questo caso, a saltare fuori dal cantiere del costruendo ospedale cittadino, sito nella parte alta della città a pochi passi dalle mura greche, è un gruppo di otto monete bronzee. A confermare la notizia è l’archeologa Mariangela Preta, incaricata dalla Regione Calabria della sorveglianza alle attività di scavo per gli interventi in atto per il nosocomio. «Purtroppo - afferma l’archeologa - si tratta di reperti poco leggibili a causa del cattivo stato di conservazione. Le indagini al momento sono in corso in stretta collaborazione con la Soprintendenza, pertanto allo stato attuale non è possibile fornire dati certi sulla tipologia di rinvenimento». 

Nell’area, come noto, è in corso la sistemazione idrogeologica del fosso “Rio Bravo-Calzone” per la raccolta delle acque bianche, oltre alle opere stradali relative alla viabilità d’accesso. Proprio perché era facilmente prevedibile il rinvenimento di diversi reperti nell’area in questione, la Soprintendenza aveva disposto la presenza continua di un professionista archeologo di comprovata esperienza durante tutte le operazioni di scavo e movimento terra. Di oggi la notizia del rinvenimento delle monete. Le successive analisi diranno se si tratta di reperti di valore.

LEGGI ANCHENuovo ospedale di Vibo, i lavori per le opere complementari “invadono” l’area archeologica

Archeologia, natura e territorio: a Vibo prende forma il progetto “Croce Neviera” (VIDEO)

Parco archeo-agro-naturalistico “Croce Neviera”, si firma il protocollo d’intesa

Lacnews24.it
X

Seguici su Facebook