Carattere

Licia Bevilacqua ha sospeso le due insegnanti ritenute responsabili di violenze ai danni degli alunni di prima elementare. Le colleghe: «Un fulmine a ciel sereno»

La dirigente Licia Bevilacqua
Cronaca

«La notizia è arrivata come un fulmine a ciel sereno». A poche ore dalla notifica del provvedimento, le docenti in servizio nella scuola primaria di Zungri sono incredule e attonite per quanto accaduto. A due loro colleghe i carabinieri hanno notificato l’ordinanza dell’obbligo di dimora nel comune di residenza. L’accusa è pesante: maltrattamenti nei confronti di alunni di una prima elementare. Un’accusa avvalorata dalle immagini delle telecamere nascoste piazzate dai militari a novembre scorso, quando alla porta della locale Stazione dei carabinieri si presentarono due mamme, preoccupate per il comportamento anomalo dei loro figli. Le immagini sono eloquenti: bambini strattonati, aggrediti verbalmente, umiliati. E così il gip di Vibo Valentia ha accolto la richiesta formulata dalla Procura nei confronti delle due docenti, di 65 e 51 anni, sulle quali gravano le denunce di alcuni genitori e, soprattutto, i filmati acquisiti dai militari della compagnia di Tropea e della stazione di Zungri. «Nessuna segnalazione mai pervenuta alla scuola, nessuna lamentela, nessun sospetto, niente di niente», conferma ai microfoni di LaC Tv la dirigente scolastica Licia Bevilacqua, educatrice molto conosciuta e apprezzata per il suo impegno sociale su tutto il territorio. «Una notizia triste che ci lascia tutti basiti» aggiunge. Tutti sorpresi a Zungri e non solo, in un’epoca storica in cui i confini tra severità e violenza diventano spesso labili, come la stessa dirigente riconosce: «A volte il rigore può essere frainteso. Noi non facciamo che ribadire ai nostri docenti di tenere comportamenti che siano autorevoli ma non autoritari». La stessa dirigente scolastica (in reggenza in quel plesso dal primo settembre) appresa la notizia, ha sospeso le due maestre in attesa che la magistratura faccia piena luce.

LEGGI ANCHEViolenze sugli alunni a Zungri, il Codacons: «Telecamere in tutte le scuole»

Maltrattamenti a scuola a Zungri, interviene il garante: «Stanare le mele marce»

Alunni maltrattati a Zungri, il gip di Vibo: «Bimbi vittime di violenze» - Video

Maltrattamenti sugli alunni, misura cautelare per due maestre di Zungri

 

Lacnews24.it
X

Seguici su Facebook