Carattere

Nei prossimi giorni la ragazza verrà premiata alla Scuola di Polizia per l’impegno nella ricerca della verità sulla scomparsa della madre

Cronaca

Federica Chindamo e Vincenzo Chindamo, rispettivamente figlia e fratello di Maria Chindamo - l’imprenditrice e commercialista 44enne di Laureana di Borrello scomparsa tre anni fa in località Montalto di Limbadi mentre si apprestava ad aprire il cancello della sua tenuta agricola - sono stati ricevuti stamane dal questore di Vibo Valentia, Andrea Grassi. 

Nei prossimi giorni, nell’ambito del progetto educativo “Io non ci sto.. a vivere nella paura”, che si terrà nei locali della Scuola Allievi Agenti della Polizia di Stato di Vibo Valentia, Federica Chindamo riceverà il “Premio Nazionale Donna e Legalità 2019”, per l’impegno profuso nella ricerca della verità sulla scomparsa della madre. Le ricerche di Maria Chindamo riprese nei giorni scorsi nelle campagne di Limbadi a seguito del ricevimento di una lettera anonima da parte dell’avvocato Nicodemo Gentile, legale della famiglia, sono state interrotte e nulla di particolarmente rilevante, nonostante l’invio sul posto dei cani molecolari, è stato trovato. Probabile le ricerche riprendano nelle prossime settimane, anche se al momento nessuna certezza vi è al riguardo. A coordinare le indagini è il pm della Procura di Vibo Valentia, Concettina Iannazzo.           LEGGI ANCHE: Scomparsa di Maria Chindamo, senza esito le ricerche nelle campagne di Limbadi

 

 

 

Seguici su Facebook