Strade colabrodo a Mileto, solo 70mila euro per intervenire

Il commissario straordinario nomina il Rup e le vie su cui intervenire, dal centro alle frazioni. Ma i fondi sono esigui per fronteggiare quella che sembra una vera e propria emergenza viabilità

0
3

Il commissario straordinario nomina il Rup e le vie su cui intervenire, dal centro alle frazioni. Ma i fondi sono esigui per fronteggiare quella che sembra una vera e propria emergenza viabilità

Informazione pubblicitaria

Dire che la situazione delle strade urbane di Mileto e delle relative frazioni è, alla luce dei fatti, a dir poco disastrosa, è usare un eufemismo. Giornalmente gli automobilisti e gli stessi pedoni si ritrovano costretti ad affrontare delle vere e proprie gimkane e a fare in alcuni casi i conti con delle voragini e con tratti di arteria colabrodo, dove l’asfalto si prefigura solo come un lontano ricordo. In uno scenario del genere, è delle scorse ore la pubblicazione della delibera con cui il commissario prefettizio Sergio Raimondo ha dato il via alla nomina del capo dell’Area tecnica Sandro Guerrisi, quale Responsabile unico del procedimento, e all’individuazione degli interventi da finanziare. L’iniziativa prende spunto dal fatto che la rete stradale comunale, ad oggi, «necessita di importanti interventi di manutenzione straordinaria finalizzati alla messa in sicurezza al fine di scongiurare rischi per l’incolumità pubblica e aggravi per il bilancio dell’ente conseguenti a richieste risarcitorie per danneggiamenti veicoli e infortuni utenti», e che il Comune di Mileto «ha l’urgenza di intervenire prioritariamente sui tratti di strade comunali particolarmente sconnessi». mileto strade colabrodo 1 3Il progetto, nello specifico, prevede la messa in sicurezza delle strade comunali ubicate a Mileto centro, Paravati, San Giovanni, Calabrò e Comparni, mediate attività «di sistemazione dei tratti particolarmente sconnessi e di chiusura delle buche». Il tutto, nel limite massimo dei 70mila euro assegnati dal Ministero dell’Interno nell’ambito della Legge di Bilancio 2019. I lavori dovranno essere necessariamente avviati entro il 15 maggio di quest’anno. Resta da capire cosa si potrà fare nel concreto, vista l’esiguità dei fondi rispetto alle enormi problematiche che il Comune, in questo ambito, si ritrova ad affrontare.

Informazione pubblicitaria

LEGGI ANCHEMileto, intera contrada senza opere di urbanizzazione: affondo di “Città futura”

Mileto alle prese con diverse discariche abusive a cielo aperto – Foto