Ricadi: canone acqua non pagato dai contribuenti per 488mila euro

Il Comune decide di procedere coattivamente per il recupero delle somme nei confronti di 78 morosi

Il Comune decide di procedere coattivamente per il recupero delle somme nei confronti di 78 morosi

Informazione pubblicitaria
Informazione pubblicitaria

Si procederà al recupero coattivo dei crediti vantati dal Comune di Ricadi per il canone della fognatura e della depurazione per gli anni che vanno dal 2011 al 2014. E’ quanto prevede una determina del servizio Tributi del Comune, atteso che il credito è divenuto certo, liquido ed esigibile e gli avvisi di pagamento sono stati regolarmente notificati con raccomandate del marzo 2015 ed aventi ad oggetto il pagamento del canone dell’acqua reflua per gli anni che vanno dal 2011 al 2014. Accertato lo stato dei procedimenti, i contribuenti morosi sono risultati 78, con il Comune che dovrà pertanto recuperare e incassare la somma complessiva di 488.733,33 euro. Con la determina dell’ufficio Tributi del Comune è stato quindi approvato l’elenco delle ingiunzioni per il mancato pagamento del canone fognatura e depurazione.       

Informazione pubblicitaria

LEGGI ANCHE:  Capo Vaticano: polemiche e critiche per i lavori al belvedere dei cannoni

Rissa in campo tra Capo Vaticano e Filandari, arriva la stangata del giudice sportivo

Capo Vaticano e Santa Domenica, transazione con l’impresa per i lavori non eseguiti

Ricadi, Enel installa una nuova linea elettrica in media tensione

Globicefalo spiaggiato a Ricadi, vani i tentativi di salvarlo – Video

Turismo: Bandiera Verde 2019 nel Vibonese solo a due comuni