Capo Vaticano: il Tar conferma il diniego all’ampliamento di un resort a Grotticelle

Per la Regione Calabria le opere ricadono all’interno di un sito di interesse comunitario e contrastano con interessi di natura ambientale

Per la Regione Calabria le opere ricadono all’interno di un sito di interesse comunitario e contrastano con interessi di natura ambientale

Informazione pubblicitaria
Informazione pubblicitaria

Confermato dalla prima sezione del Tar il diniego del Dipartimento “Ambiente e Territorio” della Regione Calabria per l’ampliamento del villaggio resort “Quattro Scogli” sito in località Grotticelle nel comune di Ricadi. I giudici amministrativi hanno infatti respinto il ricorso proposto dal comproprietario Giuseppe Biagio Incoronato finalizzato a realizzare un intervento di ampliamento e di riqualificazione alberghiera, con la costruzione di tre fabbricati ad un piano fuori terra, di una piscina e di un anfiteatro. Il villaggio ricade all’interno di un sito di interesse comunitario, denominato “SIC costiero Briatico – Nicotera” e da qui la necessità del parere di valutazione di incidenza ambientale della Regione Calabria che è stato reso negativamente.

Informazione pubblicitaria

Per il Tar, la valutazione della Regione è corretta in quanto il ricorso – pur prospettando il vizio dell’eccesso di potere – mira in realtà ad un inammissibile riesame nel merito della valutazione della Regione, pretendendo di sostituire la propria valutazione circa l’incidenza dell’opera sul sito di incidenza comunitaria. In tali termini, quindi, il ricorso è stato respinto poiché la valutazione effettuata nel caso concreto ha rilevato che “il progetto edilizio presentato non si concilia – scrive il Tar – con le esigenze di conservazione del Sito dove si registra un “elevato grado di vulnerabilità del Sic dovuto alla cementificazione, alla pressione turistica e ai fenomeni erosivi, con la conseguente necessità di impedire ulteriori alterazioni di quelle aree che “manifestano potenzialità di rigenerazione dell’ambiente naturale” stante anche l’insussistenza l momento di “misure di mitigazione idonee ad annullare o prevenire con assoluta certezza l’incidenza negativa”. In sostanza, ad avviso dei giudici amministrativi, l’astratta edificabilità dell’area non esclude che alcune opere non possano in concreto essere realizzate per il loro contrasto con interessi di natura ambientale. Per tali motivi il ricorso è stato rigettato così come chiesto – oltre che dalla Regione (assistita dall’avvocato Enrico Ventrice), anche dal Wwf (rappresentato dall’avvocato Angelo Calzone).     LEGGI ANCHE: Intimidazione a Capo Vaticano, Roberto Incoronato convocato in Prefettura – Video

Capo Vaticano: polemiche e critiche per i lavori al belvedere dei cannoni

Capo Vaticano e Santa Domenica, transazione con l’impresa per i lavori non eseguiti

Turismo, parte da Capo Vaticano il tour di “Albergatore pro”

Villaggi turistici a Ricadi e interdittive antimafia: il Tar rigetta le sospensive

Ricadi-Capo Vaticano: campo di calcio trasformato in ovile

Delfini nel mare di Capo Vaticano, nuovo avvistamento a Grotticelle – Video

Recuperato il cucciolo di delfino avvistato a Capo Vaticano -Video