Prefettura, i parlamentari 5 Stelle: «Nessun accorpamento con Catanzaro»

Dalila Nesci e Riccardo Tucci: «Soluzione temporanea in attesa di una ridefinizione delle nomine. Il Movimento non abbandona Vibo»

Dalila Nesci e Riccardo Tucci: «Soluzione temporanea in attesa di una ridefinizione delle nomine. Il Movimento non abbandona Vibo»

Informazione pubblicitaria
Informazione pubblicitaria

Una «reggenza temporanea». Nessun accorpamento. Dunque, soltanto «inutili allarmismi». I deputati del Movimento 5 Stelle eletti in provincia di Vibo Valentia, Dalila Nesci e Riccardo Tucci, con due distinti comunicati stampa chiariscono la questione scoppiata ieri sulla nomina del prefetto di Catanzaro, Francesca Ferrandino, a prefetto – anche – di Vibo Valentia. «È nella norma – spiega la Nesci – che ci siano reggenze temporanee nell’ambito dei movimenti dei prefetti, prima delle nomine definitive. Ribadisco dunque – aggiunge – che la nomina del prefetto Ferrandino a Vibo Valentia è soltanto temporanea, in quanto il prefetto uscente, Giuseppe Gualtieri, ha concluso la propria carriera prefettizia. Ringrazio il prefetto Gualtieri per il lavoro svolto nel territorio vibonese con dedizione e impegno, augurandomi che tutte le forze politiche collaborino con la Prefettura di Vibo e che cessino le polemiche immotivate». 

Informazione pubblicitaria

Nessun «abbandono da parte dello Stato», per Tucci. «Vibo avrà il suo prefetto, a tempo pieno, com’è giusto che sia». La nomina odierna – specifica il parlamentare – «è a carattere temporaneo, in attesa di una più generale rotazione di nomine negli uffici. Possono, dunque, dormire sonni tranquilli gli indignati filantropi a ore e i trombati della vecchia politica, smaniosi di tornare in auge, sollevatisi come un sol uomo di fronte all'(inesistente) affronto subito. Mi chiedo piuttosto dove fossero costoro quando il Vibonese veniva sì spogliato dei suoi enti, privato delle sue risorse e dei suoi servizi minimi a favore del cittadino. Se oggi il territorio vibonese vive una condizione periferica e di degrado è soprattutto colpa loro. E il fatto che ogni qual volta si siano proposti all’elettorato siano stati sonoramente bocciati non è un caso. Tocca a noi del Movimento 5 stelle – conclude il parlamentare – ricostruire un Paese dalle loro macerie».

LEGGI ANCHEPrefetto di Catanzaro a capo della Prefettura di Vibo, levata di scudi bipartisan

Francesca Ferrandino è il nuovo prefetto di Vibo Valentia