Carattere

Il sindaco Luigi Tassone commenta sdegnato l’accaduto: «Fatto gravissimo che non può trovare giustificazioni»

Cronaca

«Nonostante le nostre continue sollecitazioni, nonostante i nostri innumerevoli richiami, nonostante le ripetute rassicurazioni dei vertici dell’Asp di Vibo Valentia, siamo costretti ad assistere a fatti gravissimi che non possono trovare giustificazioni. Tutto ciò è inaccettabile». Il sindaco di Serra San Bruno, Luigi Tassone, interviene in merito all’incidente che ha visto coinvolto un 46enne rimasto per circa 40 minuti a terra, sotto il sole, in attesa di un’ambulanza dopo essersi ferito ad una gamba in seguito al cedimento di un tombino sul quale aveva messo un piede camminando. «Non si tratta certo del primo caso di questo tipo che accade - afferma Tassone -. Ci era stato promesso l’arrivo in tempi celeri di un’automedica 4x4 e, invece, a distanza di mesi siamo ancora in attesa. I vertici dell’Asp non possono continuare a temporeggiare e a nascondersi dietro altre responsabilità: c’è una comunità che ha bisogno di risposte concrete e non di parole e dilazioni. Stiamo parlando di servizi indispensabili e non si può dormire mentre la gente vive sulla propria pelle esperienze traumatiche. Pretendiamo azioni ed anche velocemente». Quanto alla più generale situazione della Sanità nel Vibonese, Tassone annuncia la convocazione «in settimana della Conferenza dei sindaci per riesaminare le diverse problematiche e proporre ulteriori interventi».

 

Lacnews24.it
X

In evidenza

Seguici su Facebook