Ionadi, dopo anni al via gli interventi nel cimitero

Tra i lavori previsti anche la realizzazione del tetto della chiesa; avviato contestualmente l’iter per l’ampliamento della struttura. A darne notizia sindaco e assessore

Tra i lavori previsti anche la realizzazione del tetto della chiesa; avviato contestualmente l’iter per l’ampliamento della struttura. A darne notizia sindaco e assessore

Informazione pubblicitaria
L'ingresso del vecchio cimitero di Ionadi
Informazione pubblicitaria

Partiti i lavori di manutenzione straordinaria della parte vecchia del cimitero comunale di Ionadi. Il piano d’intervento, fortemente voluto dal sindaco Antonio Arena e dell’assessore ai Lavori pubblici Gabriele Prestia e redatto dall’Ufficio tecnico comunale, prevede, nello specifico, la realizzazione ex novo del tetto della chiesa, oggi in stato di totale di abbandono, e il ripristino delle parti esterne ed interne dell’edificio sacro. L’obiettivo è di riconsegnarlo al culto e di permettere, dopo diversi anni di inutilizzo, di celebrare messa il giorno della Festa dei defunti del prossimo 2 novembre. 

Informazione pubblicitaria

«I lavori – spiega oggi il primo cittadino di Ionadi – saranno ultimati prima della prossima stagione invernale. Come amministrazione ci siamo adoperati sin da subito per ridare il giusto decoro alla struttura cimiteriale, così come del resto chiedevano da tempo i nostri concittadini. Il progetto – aggiunge Arena – prevede anche una serie di interventi straordinari nei locali del custode e nei servizi annessi, che oggi si presentano in pessime condizioni a causa delle infiltrazioni d’acqua, più copiose nella stagione invernale, e nella sala mortuaria, attraverso la nuova realizzazione del tetto e la ristrutturazione della pavimentazione e delle pareti interne e degli esterni». 

Gli interventi al cimitero non si concluderanno comunque qui. Come, infatti, spiega dal canto suo Prestia, parallelamente ai lavori di manutenzione straordinaria della vecchia ala «si procederà a portare avanti anche gli ultimi atti amministrativi per dare avvio ai lavori propedeutici all’ampliamento della parte nuova. Giorni fa – sottolinea in conclusione l’assessore al ramo – abbiamo completato l’iter di manifestazione d’interesse per assegnare gli ultimi lotti di terreno ancora disponili. Entro il corrente anno, quindi, partiranno i lavori di ampliamento, che prevedono due lotti funzionali: il primo per la realizzazione del muro perimetrale, di una nuova apertura tra il cimitero esistente e quello di futura realizzazione e della raccolta delle acque bianche; il secondo per il completamento delle opere di urbanizzazione necessarie, comprendenti i marciapiedi, le fontanelle per l’approvvigionamento dell’acqua e la pubblica illuminazione».