Strage sulla Trasversale, a Soriano una comunità attonita si prepara ai funerali – Video

Dissequestrate le salme dei tre ragazzi che hanno trovato la morte in un tragico incidente stradale. Domani pomeriggio le esequie al Santuario di San Domenico. Gli amici: «Hanno lasciato un vuoto incolmabile»

Dissequestrate le salme dei tre ragazzi che hanno trovato la morte in un tragico incidente stradale. Domani pomeriggio le esequie al Santuario di San Domenico. Gli amici: «Hanno lasciato un vuoto incolmabile»

Informazione pubblicitaria
Le vittime del terribile incidente sulla Trasversale
Informazione pubblicitaria

Le lacrime davanti a tragedie simili non bastano mai. Per le famiglie, per gli amici, per un’intera comunità. Quella di Soriano. La stessa che stamattina si è svegliata ancora incredula e sconvolta per la strage che, alle prime luci dell’alba di ieri, ha strappato alla vita tre suoi giovani figli: i cugini, omonimi, Salvatore Farina, di 21 e 23 anni, e il loro amico Natale Chiera, 19 anni. Una notizia che ha provocato sgomento non solo nel piccolo centro delle Preserre ma anche oltre i confini della provincia di Vibo Valentia e dell’intera Calabria. Solo Gianmarco Nesci, che viaggiava con gli altri sfortunati amici sulla Golf che è andata violentemente a sbattere contro un camion all’uscita della Trasversale nei pressi di Spadola, è sopravvissuto. Ha fratture scomposte agli arti inferiori. Se la caverà, anche se dovrà fare i conti per sempre con il trauma di essere stato testimone della morte dei suoi amici. Avevano trascorso la notte nei locali della movida soveratese. Poi il rientro all’alba e il tragico destino che gli va incontro. Una distrazione, forse un colpo di sonno, forse la velocità. Quindi la morte, assurda e inaccettabile. In paese li conoscevano bene quei tre giovani. «Erano bravissimi ragazzi. Rispettosi, educati» racconta che li frequentava abitualmente. «Hanno lasciato un vuoto enorme, impossibile da colmare», commenta un altro loro amico. C’è chi, come Pasquale Varì, ha dedicato loro dei versi in vernacolo. «Erano belli come il sole – commenta il commerciante -, definirli “angeli” è poco». Don Pino Sergio è il parroco del paese, sarà lui ad officiare i funerali dei tre giovani e a provare a lenire il dolore dei loro cari affinché non smarriscano la fede di fronte ad una tragedia di simili dimensioni. «Una parola per i genitori e per i familiari – anticipa -: non sentitevi abbandonati, il Signore ci rimane vicino anche se è difficile da capire». Il sindaco Vincenzo Bartone ha proclamato due giorni di lutto cittadino, non un passaggio formale ma un lutto vero sentito da tutti. «Li ho visti crescere. Ai genitori spero solo che il Signore dia loro la forza di guardare avanti e soprattutto sapere che non sono soli in questa tragedia». Intanto la Procura di Vibo Valentia, dopo l’esecuzione degli esami medico legali esterni, ha dissequestrato le salme dei tre giovani e dato il via libera alle esequie che si svolgeranno domani, martedì 25 giugno, alle 17.30, al Santuario di San Domenico a Soriano. Centinaia i messaggi di cordoglio giunti da più parti all’indirizzo delle famiglie colpite dalla tragedia. Tra questi, quello del consigliere provinciale Daniele Vasinton. «Mi unisco – ha detto l’amministratore – al dolore delle famiglie dei tre giovani e alla comunità di Soriano Calabro».

Informazione pubblicitaria

LEGGI ANCHEStrage sulla Trasversale, il pm dispone l’esame esterno delle salme dei tre ragazzi

Incidente sulla Trasversale, fuori pericolo il quarto giovane di Soriano – Video

Incidente sulla Trasversale delle Serre, drammatico il bilancio dello scontro frontale – Foto

Strage sulla Trasversale delle Serre, morti tre giovani di Soriano – Foto