Minacce a Comito, il M5S annuncia interrogazione

I deputati Nesci, Parentela e Dieni porteranno la questione all’attenzione del ministro Alfano, chiedendo di garantire «la massina sicurezza e tranquillità al professionista».

I deputati Nesci, Parentela e Dieni porteranno la questione all’attenzione del ministro Alfano, chiedendo di garantire «la massina sicurezza e tranquillità al professionista».

Informazione pubblicitaria

«Siamo concretamente vicini al giornalista calabrese Pietro Comito, nel mirino della criminalità organizzata per aver fatto il suo lavoro di cronista obiettivo».

‘Ndrangheta: “Costa pulita”, gli Accorinti e quel giornalista da zittire

Lo dichiarano i parlamentari del M5s eletti in Calabria, che annunciano un’interrogazione parlamentare a firma dei deputati Nesci, Parentela e Dieni al ministro dell’interno Angelino Alfano, «al fine di garantire la massima sicurezza e tranquillità al professionista dell’informazione».

«Siamo convinti – concludono – che soltanto con gli atti formali la politica può preservare la libertà dei giornalisti in tutte le aree dominate dalle mafie e dagli altri poteri illegali». (Agi)

Intimidazioni a Pietro Comito, dal gruppo LaC piena vicinanza al giornalista