Manutenzione del tratto A3 Pizzo-Sant’Onofrio, aggiudicati lavori per 5 milioni

Si tratta di lavori che interesseranno le cosiddette “opere d'arte minori”, quali muri di sostegno e cavalcavia

Si tratta di lavori che interesseranno le cosiddette “opere d'arte minori”, quali muri di sostegno e cavalcavia

Informazione pubblicitaria

È di 10 milioni di euro l’investimento complessivo per due appalti (5 milioni d’euro ciascuno) – i cui esiti sono stati pubblicati da Anas sulla Gazzetta Ufficiale di oggi, venerdì 29 luglio 2016 – relativi alla manutenzione della segnaletica verticale e marginale lungo l’intero tracciato della autostrada A3 “Salerno-Reggio Calabria” ed alla manutenzione delle opere d’arte minori, in provincia di Vibo Valentia. 

Nel dettaglio, i lavori del primo appalto, che attengono all’intera tratta autostradale (dal km 0,000 al km 442,920), consentiranno di integrare o sostituire la segnaletica verticale e marginale in funzione della loro usura o di nuove esigenze connesse al tracciato o alle normative in materia e sono stati aggiudicati all’impresa Si.Se. Sistemi Segnaletici S.p.A. con sede in Castiglione delle Stiviere (Mn). 

I lavori connessi al secondo appalto riguardano, invece, l’esecuzione di lavori di manutenzione delle opere d’arte minori – quali muri di sostegno ed opere di scavalco (cavalcavia, etc.) – situate lungo l’autostrada tra il km 337,800 ed il km 348,600 (tratta Pizzo Calabro – Sant’Onofrio), in provincia di Vibo Valentia e sono stati aggiudicati al Consorzio Stabile Valori S.c.a.r.l. con sede in Roma. 

Gli interventi saranno attivati mediante la procedura di Accordo Quadro (Art. 59 comma 4 del D.Lgs. n.163/06), che garantisce la possibilità di eseguire i lavori con rapidità e ad un prezzo favorevole nel momento in cui si manifesta il bisogno, consentendo quindi risparmi di tempo e risorse e una maggiore efficienza.