martedì,Giugno 18 2024

Alluvione di Vibo Valentia, 17 anni di ritardi – Video

Il tragico evento provocò la morte di quattro persone. La denuncia del figlio di una delle vittime: «Sono spariti tutti»

Alluvione di Vibo Valentia, 17 anni di ritardi – Video

3 luglio 20063 luglio 2023. Sono trascorsi 17 anni dall’alluvione che provocò la morte di 4 persone. Un evento che cambiò per sempre il volto delle frazioni costiere di Vibo Valentia. Quel maledetto lunedì, a mezzogiorno, una bomba d’acqua si scatenò sul litorale vibonese. Un fiume di fango e detriti invase la statale 18. Su quel tratto viaggiavano Nicola De Pascale e Ulisse Gaglioti. I due vigilantes di Pizzo vennero inghiottiti dalla furia dell’acqua. Stessa tragica sorte toccò a Salvatore Gaglioti, il bimbo di 16 mesi viaggiava in auto con la mamma. Il piccolo venne strappato dalle braccia del suo soccorritore Bruno Virdò. Tra le vittime anche un pastore Antonio Arcella, colpito da un fulmine, mentre cercava riparo in un ovile. Quel giorno gli abitanti di Vibo Marina, Bivona, Porto Salvo, Longobardi e San Pietro furono costretti ad abbandonare le loro abitazioni invase da un metro di fango e detriti. Il ritorno alla normalità fu lento e difficile. Vennero quantificati 200 milioni di euro di danni. Venne messo a punto il piano Versace, dal nome del docente universitario incaricato di studiare il disastro e rimettere in sicurezza un territorio ad alto rischio idrogeologico. Rimase però solo sulla carta. «Nel cassetto della Regione Calabria – ricorda oggi il consigliere regionale Antonio Lo Schiavo – sono fermi 11 milioni di euro destinati al risanamento delle aree colpite dall’alluvione. Fondi inutilizzati mentre la popolazione ad ogni pioggia guarda ai torrenti che da 17 anni fanno paura. E oggi, dopo così tanto tempo, resta la rabbia di chi quella mattina ha perso suo padre. Daiana Gaglioti ricorda quel tragico giorno. I funerali del padre Ulisse, del cuginetto Salvatore, le autorità presenti. «Ma poi – dice – sono spariti tutti». Ciò che più amareggia la giovane è che il sacrificio del suo papà, del piccolo Salvatore e di Nicola non sia servito a nulla. Questa sera alle ore 19.00 si terrà una messa nella Chiesa Parrocchiale di Bivona in ricordo delle vittime della tragica alluvione.

LEGGI ANCHE: Alluvione del 3 luglio 2006: una messa a Bivona per le vittime, ma è polemica sui soldi mai utilizzati

Alluvione di Vibo, Lo Schiavo: «A 17 anni dalla tragedia, il territorio aspetta ancora milioni di euro»

Il 3 luglio 2006 l’alluvione con tre morti a Vibo: «E i fondi per i lavori di messa in sicurezza?»

Articoli correlati

top