sabato,Maggio 18 2024

San Costantino, morte del piccolo Domenico: in corso l’autopsia, già fissati i funerali

Il 13enne è deceduto ieri a scuola durante l’ora di educazione fisica. In segno di lutto, Comune associazioni e Chiesa interrompono il calendario degli eventi natalizi

San Costantino, morte del piccolo Domenico: in corso l’autopsia, già fissati i funerali

Una comunità incredula e sgomenta, quella di San Costantino Calabro che il giorno dopo si ritrova costretta a metabolizzare la morte del giovane Domenico Mazzeo. Il tredicenne si è accasciato al suolo nel corso della mattinata di ieri, durante la lezione di educazione fisica, spirando tra le braccia dei propri compagni della scuola media. A nulla sono valsi i soccorsi degli alunni e dei docenti che gli erano vicini in quei concitati momenti, e poi dei sanitari del 118, accorsi sul luogo. Unanime il cordoglio per la sua morte su tutto il territorio provinciale, per una tragedia che tocca da vicino anche Mileto, visto che la nonna del piccolo è nativa del rione Calabrò. Domenico, infatti, da quel che si apprende, fino a ieri non aveva mai accusato problemi cardiaci. Oggi le scuole di ogni ordine e grado del territorio sono rimaste chiuse in segno di lutto. Sul caso la Procura della Repubblica di Vibo Valentia ha aperto un’inchiesta per avere certezze assolute sulla causa del decesso che allo stato è legato ad un infarto fulminante. Il risultato dell’autopsia scioglierà ogni dubbio, con il medico legale designato che ha iniziato con i propri esami poco dopo le ore 13. Già stabilita, tuttavia, la data del funerale dello sfortunato tredicenne, previsto per domani 23 dicembre, a partire delle ore 15 all’interno della chiesa matrice di San Costantino Calabro. Ieri sera, intanto, autorità cittadine e associazioni del luogo si sono incontrate per un momento di preghiera. «Come amministrazione comunale, insieme e tutte le associazioni del nostro paese che avevano programmato il Natale San Costantinese – ha affermato al riguardo l’assessore alle Politiche giovanili Stefano Palmiro Scarcia – abbiamo ritenuto, unitamente al nostro parroco don Oreste Borelli, di annullare tutte le date di eventi in programma. La nostra comunità in queste ore è stata colpita da una tragedia, vedendo a mancare un suo giovane concittadino. Tutti ci stringiamo al dolore della sua famiglia, amata e benvoluta da tutti. Riposa in pace dolce angelo». In queste ore si registra poi il dignitoso silenzio di papà Antonio, mamma Annunziata e della sorella Asia, i quali hanno stamane ricevuto la visita della dirigente scolastica del locale Istituto comprensivo, Luisa Vitale, e del sindaco Nicola Derito. Anche quest’ultimo, visibilmente colpito e scosso per la morte del piccolo Domenico, nelle ultime ore si è trincerato in un rispettoso silenzio. Rimangono le accorate e commosse parole rilasciate ieri, a caldo, alla nostra testata: «È una tragedia che si abbatte non solo su una famiglia amata, onestissima e perbene, ma anche sull’intera comunità di San Costantino Calabro»

LEGGI ANCHE: Tragedia a scuola a San Costantino: la Procura di Vibo apre un’inchiesta sulla morte del tredicenne   

Tragedia nella media di San Costantino, alunno perde la vita nell’ora di educazione fisica   

top