martedì,Giugno 18 2024

Lite tra vibonese e marocchino: la polizia procede per i reati di lesioni e minacce

Lo straniero protagonista a sua volta di altre denunce in passato. Ecco tutti i particolari dello scontro per poco non sfociato in tragedia

Lite tra vibonese e marocchino: la polizia procede per i reati di lesioni e minacce

Proseguono le indagini da parte della polizia della Questura di Vibo Valentia per cercare di chiarire ogni aspetto della lite scoppiata ieri sera in via Carlo Parisi. Da un lato un cittadino di Vibo Valentia di 60 anni, N.S., che era andato a casa della suocera, dall’altro un marocchino di 59 anni, M.S., che abita nella stesso stabile, denunciato stamane dal primo per i reati di lesioni personali e minacce. Secondo una prima ricostruzione, il 60enne una volta uscito dal palazzo con la moglie, mentre si accingeva a salire in auto, sarebbe stato colpito con un bicchiere in fronte lanciato dal marocchino dopo aver aperto la persiana della cucina della sua abitazione. N.S. avrebbe quindi cercato all’interno della propria auto un tubo metallico da scagliare contro il marocchino, non riuscendo tuttavia a colpirlo poiché già rientrato in casa. In strada sarebbero poi scese anche la moglie e le figlie del marocchino che avrebbero scaraventato a terra il 60enne facendogli perdere gli effetti personali. Una lite interrotta solo dall’arrivo di una pattuglia della Squadra Volante della polizia e poi dall’intervento dei carabinieri. Il 60enne – assistito dall’avvocato Santo Cortese – è stato medicato al Pronto soccorso dell’ospedale di Vibo e la prognosi è di dieci giorni. In passato altre denunce erano state invece fatte dal marocchino. Una situazione di tensione che durerebbe da tempo, quindi, e sulla quale sono impegnati a fare piena luce i poliziotti della Questura di Vibo Valentia.

LEGGI ANCHE: Rissa a Vibo, due i feriti in pieno centro

Sparatoria la sera di Natale nelle Preserre vibonesi, ci sono due indagati

top