Intimidazioni, Confindustria Vibo: «Risponderemo con segnali concreti»

Il presidente dell’associazione degli imprenditori vibonesi condanna gli ultimi episodi avvenuti nella zona industriale di Maierato e afferma: «Garantiremo il nostro sostegno per arginare il fenomeno»  

Il presidente dell’associazione degli imprenditori vibonesi condanna gli ultimi episodi avvenuti nella zona industriale di Maierato e afferma: «Garantiremo il nostro sostegno per arginare il fenomeno»  

Informazione pubblicitaria

Confindustria Vibo Valentia esprime solidarietà e vicinanza agli imprenditori che in queste ore stanno subendo una nuova ondata di attentati ed intimidazioni. «Avvertiamo di fronte alle reiterate azioni vili e criminose della malavita locale – afferma l’associazione degli industriali vibonesi -, che tanto si è fatto ma tanto ancora rimane da fare contro questi fenomeni che tendono a minare la tranquillità, ad alzare il tiro, a mortificare il lavoro e l’impegno di chi, con estremi sacrifici, cerca di contribuire ad una rinascita sociale ed economica del territorio. Al collega Giuseppe Callipo, ed a tutti gli imprenditori vessati – si aggiunge -, il presidente di Confindustria Vibo Valentia Rocco Colacchio, manifesta vicinanza, solidarietà e la propria indignazione per quanto stanno subendo». 

Informazione pubblicitaria

Ed è proprio Colacchio ad aggiungere: «Abbiamo avviato una nuova stagione di sinergie e collaborazioni imprenditoriali, istituzionali e politiche a sostegno del mondo produttivo proprio per arginare questa fase di recrudescenza che non ci intimorisce. Risponderemo con segnali concreti, messaggi ed azioni di netta condanna e di forte contrasto alla criminalità, affinché vi siano non più speranze, ma certezze necessarie a combattere una battaglia che continua a soffocare l’economia e la società civile del territorio. Garantiremo in tutte le sedi – conclude il presidente di Confindustria Vibo – e non ultima anche tramite la rinnovata attività della Fondazione antiusura ed antiracket, il nostro massimo sostegno per porre una barriera, un cordone di vicinanza concreta volto a contrastare in maniera determinata qualsiasi tentativo di destabilizzazione della libertà d’impresa». 

LEGGI ANCHENuove intimidazioni nell’area industriale di Maierato, nel mirino le aziende dell’alluminio – Video

Intimidazione alla Dusty, benzina e proiettili davanti al capannone di Maierato – Video

Pizzo, nuova intimidazione: nel mirino la “Calabria maceri”

Intimidazione alla Cooper Poro, Pata: «Le istituzioni ci proteggano»