sabato,Giugno 22 2024

Maestrale-Carthago: l’avvocato Sabatino resta ai domiciliari

Decisione del Tribunale del Riesame di Catanzaro che si è pronunciato dopo un annullamento con rinvio della Cassazione

Maestrale-Carthago: l’avvocato Sabatino resta ai domiciliari

Resta agli arresti domiciliari l’avvocato Francesco Sabatino, del foro di Vibo Valentia, imputato nel troncone del processo che si sta celebrando con rito abbreviato nato dall’operazione antimafia Maestrale-Carthago. E’ quanto deciso dal Tribunale del Riesame di Catanzaro che si è pronunciato dopo un precedente annullamento con rinvio ad opera della Cassazione. Concorso esterno in associazione mafiosa, l’accusa mossa dalla Dda di Catanzaro al penalista per il quale l’11 aprile scorso la Procura distrettuale ha chiesto la condanna a 8 anni e 9 mesi. Ad avviso della Dda, l’avvocato avrebbe acquisito notizie riservate su indagini in corso aiutando alcuni esponenti dei clan del Vibonese ad eludere le investigazioni. La Cassazione in sede di annullamento con rinvio aveva però ridimensionato le accuse nei confronti del penalista, minando l’utilizzabilità delle dichiarazioni accusatorie dei collaboratori di giustizia Andrea Mantella e Raffaele Moscato. La Suprema Corte aveva inoltre riconosciuto il divieto di contestazione per quanto appreso da un legale nel corso della sua professione e trasferito ad indagati di cui non era stata ancora formalizzata la nomina. Il Tribunale del Riesame, pur recependo la pronuncia della Suprema Corte, ha però ritenuto di confermare gli arresti domiciliari.

LEGGI ANCHE: Maestrale, i rapporti tra Peppone Accorinti e l’avvocato Sabatino nella requisitoria del processo

Articoli correlati

top