Una grande manifestazione in ricordo di Filippo Ceravolo

Lunedì a Soriano si commemora la tragica morte del giovane a tre anni esatti dall’agguato in cui rimase ucciso per errore.

Lunedì a Soriano si commemora la tragica morte del giovane a tre anni esatti dall’agguato in cui rimase ucciso per errore.

Informazione pubblicitaria
Informazione pubblicitaria

Si svolgerà lunedì 26 ottobre, dalle ore 9.15 in poi, a Soriano, la manifestazione in ricordo di Filippo Ceravolo, diciannovenne del luogo ucciso per errore nell’ambito di una guerra di mafia tra i clan che si contendono il controllo delle Preserre vibonesi. È quanto riferisce questa mattina il Quotidiano del Sud. L’iniziativa, promossa dalla famiglia, coincide con il terzo anniversario dell’agguato il cui reale obiettivo era Domenico Tassone, esponente di una delle consorterie coinvolte nella faida, che si trovava alla guida dell’auto sulla quale viaggiava Filippo Ceravolo lungo la strada tra Vazzano e Soriano.

Informazione pubblicitaria

Una vittima incolpevole, dunque, cui un anno fa è stato riconosciuto dal ministero dell’Interno lo status di vittima di mafia, ma sul cui caso giudiziario pende tuttavia la richiesta di archiviazione avanzata pochi giorni addietro dalla Procura distrettuale di Catanzaro, per un delitto ancora a carico di ignoti.

Omicidio Filippo Ceravolo: la Dda chiede l’archiviazione

Per questo la manifestazione indetta per lunedì dalla famiglia, assume un ulteriore significato simbolico in quella ricerca della verità che i suoi cari, in particolare il padre, proseguono da quel tragico giorno di tre anni fa. Nell’evento saranno coinvolte le scuole, i parenti di altre vittime di mafia, testimoni di giustizia, esponenti politici che si sono interessati a vario titolo alla vicenda, società civile. Una celebrazione religiosa aprirà la manifestazione che proseguirà poi con gli interventi dei ragazzi delle scuole e un corteo silenzioso per le strade di Soriano che si concluderà al cimitero dove è sepolto Filippo Ceravolo.