lunedì,Aprile 19 2021

Agguato di Acquaro, inquirenti sulle tracce dei killer di Rosario Mazza (VIDEO)

I Carabinieri stanno attivamente ricercando i presunti responsabili della sparatoria. Il 22enne raggiunto da un solo colpo alla schiena mentre il fratello è ricoverato in prognosi riservato all’ospedale di Vibo dove è stato sottoposto ad intervento chirurgico

Agguato di Acquaro, inquirenti sulle tracce dei killer di Rosario Mazza (VIDEO)

È stato attinto da un colpo solo alla regione dorsale sinistra, ed è deceduto sul posto, Rosario Mazza, il 22enne ucciso intorno alle 20 di ieri ad Acquaro. Il fratello 18enne, Simone, è stato invece raggiunto da tre colpi alla gamba, con foro d’entrata e di uscita, all’addome e al torace.

Lo stesso è stato poi trasportato in ospedale a Vibo Valentia e sottoposto ad intervento chirurgico dall’equipe del reparto di Chirurgia guidato dal primario Francesco Zappia. Il secondo e il terzo proiettile sono stati rimossi durante l’intervento. Ha riportato, a causa della sparatoria, lesioni al fegato e al diaframma e, al termine dell’intervento, è stato sottoposto a drenaggio pneumotoracico. Il ferito è ora vigile e non è in pericolo di vita anche se le sua prognosi rimane riservata.

Sparatoria nelle Preserre vibonesi, un morto ed un ferito (NOMI e FOTO)

Secondo le prime ricostruzioni della sparatoria – le cui cause scatenanti sono ancora da accertare – i killer, ieri sera, avrebbero raggiunto i fratelli Mazza in via Stramandinoli, all’altezza del Bar Italia e, dopo averli indotti a scendere dall’auto, avrebbero eseguito l’azione di fuoco. L’arma utilizzata per il delitto è una pistola calibro 6.35 non ancora ritrovata.

Sul posto sono intervenuti i Carabinieri della Compagnia di Serra San Bruno, agli ordini del capitano Mattia Ivano Losciale, e del Reparto operativo del Comando provinciale di Vibo Valentia che hanno immediatamente raccolto tutti gli elementi utili disponibili e avviato le indagini, dirette dalla Procura della Repubblica di Vibo Valentia.

top