Minacce di morte a Manuel Reggio, la condanna del Pd

All’indirizzo del giovane segretario democrat di Nicotera scritte intimidatorie nella cappella di famiglia. Solidarietà dai segretari Magorno e Insardà

All’indirizzo del giovane segretario democrat di Nicotera scritte intimidatorie nella cappella di famiglia. Solidarietà dai segretari Magorno e Insardà

Informazione pubblicitaria
Le scritte nella cappella della famiglia Reggio

«Condanniamo fermamente l’inqualificabile e vile atto intimidatorio subito dal nostro segretario di circolo di Nicotera Manuel Reggio. A lui va la nostra solidarietà e vicinanza con l’invito a continuare l’impegno politico con sempre maggiore forza, certi che le forze dell’ordine e la magistratura sapranno individuare e colpire i responsabili di questo ignobile gesto».

Raid vandalico al cimitero di Nicotera, profanata la cappella dell’ex sindaco Reggio

Queste le parole espresse dai segretari regionale e provinciale del Partito democratico, Ernesto Magorno e Enzo Insardà, all’indomani della pesante intimidazione ai danni di Manuel Reggio, figlio dell’ex sindaco di Nicotera, la cui cappella di famiglia è stata danneggiata e ricoperta di scritte ingiuriose contenenti minacce di morte.

Non è la prima volta che il giovane segretario è oggetto di pesanti intimidazioni. In passato la sua automobile era stata data alla fiamme.