sabato,Settembre 18 2021

Lavori su A3: inchiesta Chaos della Procura di Vibo, 9 arresti

La Guardia di finanza sta eseguendo un’ordinanza di custodia cautelare del gip Gabriella Lupoli nei confronti di imprenditori e funzionari pubblici. Sequestri per oltre 12 milioni di euro

Lavori su A3: inchiesta Chaos della Procura di Vibo, 9 arresti

Dalle prime pre di questa mattina la Guardia di finanza del Comando provinciale di Vibo Valentia sta eseguendo un’ordinanza di custodia cautelare emessa su richiesta della Procura di Vibo Valentia (pm Filomena Aliberti) nei confronti di 9 indagati accusati a vario titolo di frode in pubbliche forniture, truffa aggravata ai danni di ente pubblico, attentato alla sicurezza dei trasporti, abuso d’ufficio e falso ideologico in atto pubblico.

Il provvedimento firmato dal gip di Vibo Valentia, Gabriella Lupoli, riguarda imprenditori e funzionari pubblici e scaturisce dalle indagini sulle irregolarità nella gestione dei lavori di ammodernamento di un tratto dell’autostrada Salerno-Reggio Calabria.

L’operazione, denominata “Chaos”, è in corso con il sequestro preventivo di beni per un valore di 12. 756.281,29 euro a carico di imprese e relativi rappresentanti legali coinvolti nelle indagini.

Operazione “Chaos” su appalti A3, lucrate somme per 13 milioni di euro (NOMI/VIDEO)

Le imprese colpite dall’inchiesta sono destinatarie anche di una misura interdittiva disposta dal gip che vieta alle stesse di stipulare contratti con qualsiasi pubblica amministrazione per la durata di un anno. L’operazione, coordinata dal pm Benedetta Callea, interessa in particolare il tratto dell’autostrada ricompreso fra gli svincoli delle Serre e di Mileto sino a poco prima di Rosarno, territorio ricadente invece sotto la giurisdizione della Procura di Palmi. Diversi gli imprenditori raggiunti da ordinanza di custodia cautelare ai “domiciliari” residenti in Lombardia.

L’inchiesta svela un “sistema” di esecuzione dei lavori caratterizzato da una serie di falsi ideologici che avrebbero consentito alle imprese appaltatrici delle opere di ammodernamento dell’autostrada di mettere in atto quella che gli inquirenti ritengono sia stata una vera e propria truffa capace di mettere a rischio anche l’incolumità degli automobilisti per la scarsa qualità dei materiali adoperati.

I particolari dell’inchiesta verranno resi noti nel corso di una conferenza stampa che si terrà alle ore 11 in Procura a Vibo Valentia.

Lavori sull’A3 nel tratto Mileto-Rosarno: scoperchiato un “Vaso di Pandora” (VIDEO)

Lavori sull’A3 nel Vibonese: ecco come funzionava il sistema illegale

Articoli correlati

top