giovedì,Settembre 23 2021

In vacanza nel Vibonese con soldi falsi, convalidati gli arresti

La coppia, di Napoli, è stata sorpresa a Pizzo dalla Squadra mobile. Per l’uomo disposti gli arresti domiciliari, per la compagna l’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria

In vacanza nel Vibonese con soldi falsi, convalidati gli arresti

Il gip del Tribunale di Vibo Valentia, Francesca Del Vecchio, ha convalidato l’arresto effettuato da personale della Squadra Mobile di Vibo Valentia, nei confronti di Francesco Esposito, 29 anni, di Napoli e Maria Minei, 36 anni, pure lei di Napoli (il primo detenuto nel carcere di Vibo Valentia, la seconda nella Casa circondariale di Reggio Calabria). Francesco Esposito è difeso dall’avvocato Maria Gianna Ponticello del Foro di Napoli, Maria Minei è assistita dall’avvocato Luigi la Scala del Foro di Vibo Valentia. I due rispondono del capo di imputazione provvisorio di detenzione, in concorso, di 18 banconote da 100 euro contraffatte per un totale complessivo di 1.800 euro. Il solo Esposito è anche accusato di aver messo in circolazione il denaro contraffatto in uno specifico episodio avvenuto a Pizzo. Il pm, Eugenia Belmonte, ha chiesto, per entrambi gli indagati, l’applicazione della misura cautelare degli arresti domiciliari. Il gip, nel convalidare gli arresti della polizia, in accoglimento della richiesta del pm ha applicato la misura degli arresti domiciliari nei confronti di Francesco Esposito, mentre ha disposto la misura dell’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria per Maria Minei.

Pagano il conto del ristorante con 100 euro falsi, coppia arrestata a Pizzo

top