Strada dissestata e invasa da liquami: da Sant’Onofrio la protesta di un cittadino

Un residente di località Castelluccio lamenta la condizione vergognosa in cui versa il manto stradale nei pressi della sua abitazione: «Disagi più volte segnalati ma mai realmente affrontati»

Un residente di località Castelluccio lamenta la condizione vergognosa in cui versa il manto stradale nei pressi della sua abitazione: «Disagi più volte segnalati ma mai realmente affrontati»

Informazione pubblicitaria
La strada di località Castelluccio a Sant'Onofrio

Uno stato di totale abbandono. È quello in cui versa la strada comunale di località Castelluccio a Sant’Onofrio, secondo la denuncia di un residente che, ormai esasperato, rivolge un nuovo accorato appello affinché si ponga rimedio ad un situazione definita “vergognosa”.

A denunciare la circostanza è Giuseppe Procopio, cittadino santonofrese che, nel raggiungere la propria abitazione, si trova quotidianamente a fare i conti con i disagi ingenerati da una strada fortemente dissestata e, come se non bastasse, soggetta a frequenti fuoriuscite dalla rete fognaria.

«Nonostante i continui richiami portati avanti fin dal marzo scorso al Comune di Sant’Onofrio – scrive – ad oggi non è stato risolto nessun problema. Inoltre – aggiunge – nonostante il sottoscritto avesse preso l’iniziativa per sistemare provvisoriamente le buche a sue spese, la sua azione è stata impedita da terze persone». Le stesse, sostiene, che «con frequenza periodica, rilasciano la fogna sul manto stradale. Mi ritrovo quindi costretto a passare in enormi buche piene di fogna».

Un episodio, quest’ultimo, che l’interessato ha «fatto presente più volte all’amministrazione comunale» ricevendo come risposta l’invito ad «avere pazienza». Procopio, però, si dice ormai «privo di pazienza. Dopo sei mesi di richieste e reclami mi domando se il Comune di Sant’Onofrio o chi di competenza è in grado di prendere seri provvedimenti e risolvere in modo definitivo questo vergognoso problema».