Casetta in fiamme a Serra San Bruno, la Pro loco ne dona un’altra al Comune

Dopo l’incendio doloso a Santa Maria del Bosco, l’associazione lancia un messaggio di riscatto condannando il gesto «scellerato»
Dopo l’incendio doloso a Santa Maria del Bosco, l’associazione lancia un messaggio di riscatto condannando il gesto «scellerato»
Informazione pubblicitaria

«La nostra associazione, dopo l’incendio doloso dell’altra notte a danno della casetta presso Santa Maria del Bosco, nella giornata di oggi ha offerto al commissario prefettizio Salvatore Guerra, una delle proprie casette in legno per sostituire quella incendiata». A renderlo noto è la Pro loco di Serra San Bruno, nella convinzione che «questo sia un atto doveroso per la nostra associazione, verso tutta la comunità e per ripristinare in tempi brevi un luogo sacro, incantevole e meta di turisti come quello che il santuario di Santa Maria del Bosco rappresenta. Speriamo – conclude l’associazione – che tale gesto possa dare una volta per tutte il messaggio che la voglia di riscatto, la voglia di ripartire dei serresi non si ferma con simili scellerati gesti».