Carattere

La struttura ospitava minori non accompagnati giunti nel Vibonese con gli ultimi sbarchi e affidati ai servizi sociali del Comune di Vibo. I migranti avevano già protestato per le condizioni del centro.

La struttura chiusa a Polia
Cronaca

Ordinanza di sgombero per il centro di accoglienza dei migranti di Polia, nel Vibonese, che ospita ragazzi stranieri minorenni, a causa di gravi carenze igienico-sanitarie. Il provvedimento è del Dipartimento di prevenzione dell'Asp di Vibo Valentia ed interessa il centro di accoglienza per migranti gestito da un'associazione nata proprio per assistere i minori stranieri non accompagnati arrivati a Vibo Valentia con gli ultimi sbarchi nel porto di Vibo Marina.

Per i sanitari dell'Azienda sanitaria vibonese, nel centro mancano le condizioni minime in materia di igiene, sanità e sicurezza. Ospiti del centro sono oltre 30 ragazzi profughi affidati ai servizi sociali del Comune di Vibo Valentia e sistemati nella struttura di Polia.

Ad ottobre, per altre carenze igienico sanitarie, la Procura di Vibo Valentia ha sequestrato il Parco agricolo di Maierato che ospitava altri 31 profughi minorenni. (Agi)

Ospitava 31 migranti minorenni, capannone sequestrato a Maierato

I minori ospitati nel centro di accoglienza di Polia avevano manifestato nei giorni scorsi proprio per denunciare le carenze riscontrare nella struttura.

Migranti in protesta allo svincolo di Pizzo, chiedono condizioni migliori

Lacnews24.it
X

Seguici su Facebook