Rinascita-Scott: gradazione della misura cautelare per Rosario Pardea

Resta tuttavia detenuto in carcere per una rapina a Vibo Marina ai danni della titolare di un supermercato a Zambrone
Resta tuttavia detenuto in carcere per una rapina a Vibo Marina ai danni della titolare di un supermercato a Zambrone
Informazione pubblicitaria
Rosario Pardea

Arresti domiciliari per Rosario Pardea, 49 anni, di Vibo Valentia, in carcere a Cosenza per l’operazione Rinascita-Scott dal 19 dicembre dello scorso anno. Il Tribunale del Riesame ha infatti accolto il ricorso presentato dell’avvocato Salvatore Sorbilli. Rosario Pardea resta tuttavia detenuto in carcere in quanto accusato di una rapina commessa il 28 luglio 2018 a Vibo Marina ai danni della titolare del supermercato Contè di Zambrone. In Rinascita-Scott, invece, Rosario Pardea è imputato (nei suoi confronti è già stato chiesto, al pari degli altri imputati il rinvio a giudizio) per il reato di concorso in tentata estorsione aggravata dalle finalità mafiose ai danni di Domenico Moscato e di detenzione e porto in luogo pubblico di arma, aggravato da finalità mafiosa.